INUCOMUNICA

Il 31esimo Congresso dell’INU il 17, 18 e 19 novembre a Bologna: la legge di principi e le altre proposte in discussione

14/04/2022

Si svolgerà il 17, 18 e 19 novembre 2022 a Bologna il 31esimo Congresso dell’Istituto Nazionale di Urbanistica. La sede e il titolo sono in via di definizione e saranno resi noti in seguito.

Il tema fondamentale è la legge di principi sul governo del territorio: l’INU presenterà al termine dei lavori un articolato. Sono stati in avvio del percorso definiti i gruppi di lavoro. La proposta generale sarà affiancata da altre che riguarderanno temi più specifici, come la rigenerazione e la fiscalità urbana e il consumo di suolo, che potranno essere a loro volta promosse e discusse con interlocutori istituzionali, in modo autonomo. L’attività dell’INU si svolgerà in parallelo a quella della Commissione costituita presso il Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili, e coordinata da Paolo Urbani per i temi che attengono al governo del territorio.

Il presidente dell’INU Michele Talia spiega che “rispetto alla proposta di legge che predisponemmo nel 1995 il quadro è profondamente cambiato. La riforma del Titolo V della Costituzione ha introdotto un nuovo modello di legislazione per alcuni ambiti tra cui il governo del territorio, che è divenuta materia concorrente tra Stato e Regioni. Questo elemento di novità non ha tuttavia dato luogo finora a una riformulazione del quadro normativo, nonostante sia cambiata la stessa denominazione della disciplina: prima della riforma costituzionale l’ambito era quello dell’urbanistica mentre oggi dobbiamo parlare di governo del territorio, con un significato evidentemente molto più ampio e integrato. Nel corso degli anni abbiamo inoltre assistito ad una stratificazione crescente delle leggi regionali, spesso molto diverse tra loro, e asimmetriche dal punto di vista delle definizioni e della portata innovativa. La legge di principi che proporremo punterà a ridurre il divario regionale e ad aggiornare il potere di indirizzo dello Stato”. 

 

Andrea Scarchilli – Ufficio stampa Istituto Nazionale di Urbanistica