Chi siamo

versione-ingleseL’Istituto Nazionale di Urbanistica è stato fondato nel 1930 per promuovere gli studi edilizi e urbanistici, e diffondere i princìpi della pianificazione. Lo Statuto, approvato con DPR 21 novembre 1949 n. 1114, definisce l’INU come Ente “di alta cultura e di coordinamento tecnico giuridicamente riconosciuto” (art. 1). L’INU è organizzato come libera associazione di Enti e persone fisiche, senza fini di lucro. In tale forma l’Istituto persegue con costanza nel tempo i propri scopi statutari, eminentemente culturali e scientifici: la ricerca nei diversi campi di interesse dell’urbanistica, l’aggiornamento continuo e il rinnovamento della cultura e delle tecniche urbanistiche, la diffusione di una cultura sociale sui temi della città, del territorio, dell’ambiente e dei beni culturali.

L’INU è membro dell’European Council of Town Planners.

Nel 1997 l’INU è stato riconosciuto come Associazione di protezione ambientale dal Ministero dell’Ambiente (DM del 3 luglio 1997, n.162).

L’INU non gode di finanziamenti diretti da parte dello Stato e degli altri Enti pubblici territoriali o altri organismi di diritto pubblico, proprio per questo vive solo con le quote di iscrizione che membri effettivi, soci aderenti ed enti associati versano annualmente. Alle quote associative si somma l’attività che i soci prestano gratuitamente per il funzionamento dell’Istituto, per le attività sociali, per quelle editoriali, di ricerca e consulenza, nonché per l’organizzazione delle numerose manifestazioni (mostre, seminari, convegni) che l’INU promuove ogni anno a livello nazionale e regionale, in proprio o con altri Enti e Associazioni.
Per questa riconosciuta e costante attività l’INU è stato inserito tra le istituzioni culturali che possono godere, su richiesta annuale e in presenza di disponibilità finanziarie, di un piccolo contributo ordinario del Ministero per i Beni e le Attività culturali.

L’INU è inserito tra le organizzazioni cui è possibile destinare il 5×1000. Questo il codice fiscale da riportare in sede annuale di dichiarazione dei redditi 80206670582. L’INU destina queste somme per aumentare la sensibilità pubblica verso la pianificazione territoriale e urbanistica, verso i temi della tutela e valorizzazione del paesaggio e dell’ambiente, e verso la formazione dei giovani laureati.

L’INU ha una vasta attività di divulgazione scientifica e disciplinare attraverso le riviste Urbanistica, storico organo dell’Istituto, Urbanistica Informazioni e, dal 2011, anche Urbanistica Informazioni online. Ma anche strumenti più mirati e specialistici come Urbanistica Dossier e Urbanistica Quaderni. Nel 2001 ha promosso e finanziato la rivista Planum on line e successivamente accompagnato la sua trasformazione in prima rivista europea in rete totalmente indirizzata ai pianificatori, non solo europei, e alla comunità scientifica, accademica e tecnica interessata ai temi dello sviluppo urbano e alla tutela dell’ambiente.

La rivista Urbanistica è stata inserita dall’Agenzia Nazionale di Valutazione del sistema Universitario e della Ricerca italiana – ANVUR – nella Fascia A, quella cui è riconosciuto il maggior punteggio nella valutazione. Scrivere su questa rivista significa godere di massimo prestigio e della massima valutazione.

L’INU ha anche delle branche operative attraverso le quali promuove le attività statutarie. Queste sono: INU Edizioni, fondata nel 1995 con l’obiettivo di fornire una gestione imprenditoriale alle attività editoriali dell’Istituto; e Urb.It, fondata nel 2000 con lo scopo di valorizzazione e diffondere il patrimonio di competenze tecniche scientifiche e culturali proprie dell’INU e dei suoi soci attraverso lo svolgimento di studi e ricerche finalizzati alla conoscenza dell’ambiente e del territorio, a provvedimenti legislativi ed alla loro attuazione, ad atti di pianificazione, o comunque alla gestione e soluzione di problemi relativi all’ambiente, al territorio e all’edilizia.

Urb.It organizza annualmente UrbanPromo, l’evento culturale di riferimento per i temi della rigenerazione urbana e del marketing urbano e territoriale.


Trasparenza amministrativa

L’INU non è soggetto agli obblighi di trasparenza di cui al D.Lgs 33/2013: non costituisce difatti una pubblica amministrazione ai sensi dell’articolo 1, comma 2, del D.Lgs 30 marzo 2001, n. 165, e successive modificazioni, né un ente pubblico istituito, vigilato, finanziato dalla pubblica amministrazione, centrale o periferica, ovvero i cui amministratori sono da questa nominati, né un ente privato in controllo pubblico.

L’INU non è neppure soggetto agli oneri informativi di cui all’art. 22 dello stesso D.Lgs. 33/2013: non è difatti ricompreso in nessuno dei soggetti di cui alle lett. a), b) o c) dell’art. 22, comma 1, del decreto.

Per tali ragioni l’Istituto non è tenuto a fornire alcuna informazione circa il proprio assetto organizzativo o la propria situazione economica finanziaria. Ciò premesso, ogni informazione sullo Statuto, sul Regolamento e organizzazione, sugli Organi e sull’attività dell’Istituto è agevolmente reperibile in questo sito.

Istituto Nazionale di Urbanistica (INU) – www.inu.it
Via Castro dei Volsci 14 – 00179 Roma | Tel. +39.06.688.011.90
email: segreteria@inu.it

 

I commenti sono chiusi.