URBANISTICA AL TEMPO DEL COVID-19
vai ai post

La pandemia e l’agonia del neoliberismo

Fulvio Fagiani

20/05/2020

“Per le imprese due priorità...in particolare priorizzare il ritiro dai beni ad alta intensità
carbonica economicamente marginali...catene di fornitura più corte, processi produttivi a
maggiore efficienza energetica, videoconferenza invece di viaggi d’affari e intensificazione della digitalizzazione delle attività marketing e di vendita...componenti importanti di una trasformazione verso la sostenibilità dell’impresa”

0 0

ARTICOLI CORRELATI

La città e la peste

Oriol Nel.lo, geografo e blogger catalano

Dobbiamo immaginare strutture flessibili per un urbanesimo aperto

Richard Sennett intervistato da Giuliano Battiston, di chefare.com

Oltre la crisi progettiamo il futuro

Daniele Archibugi, Laura Pennacchi, Edoardo Reviglio