Archivi tag: rischio idrogeologico

L’economia giapponese appesa alle catastrofi

18/10/2018
Dopo le recenti catastrofi naturali è vivo in Giappone il dibattito sui costi, non solo umani ma anche economici, necessari ad affrontare la prevenzione e la ricostruzione, in caso di eventi ancora più devastanti. L’articolo di Avvenire

Il doppio regalo agli abusivi di Ischia

17/10/2018
Ecco perché il condono edilizio ad Ischia non può essere derubricato a questione locale. L’articolo del vicepresidente di Legambiente Edoardo Zanchini

Governo – Regioni, sbloccati 4,2 miliardi per gli investimenti

16/10/2018
La Conferenza Stato – Regioni sblocca, per il biennio 2019 – 2020, oltre quattro miliardi di investimenti per interventi sul territorio. L’articolo del Sole 24 Ore

Il piano Costa anti – dissesto: “Un miliardo (vero) in tre anni”

16/10/2018
Ecco il piano del ministro dell’Ambiente Sergio Costa per migliorare l’efficienza della spesa per gli interventi contro il dissesto idrogeologico. L’articolo de il Fatto quotidiano

Cavilli e burocrazia bloccano 150 miliardi di investimenti

14/10/2018
Il male italiano che crea una differenza enorme tra risorse a disposizione ed effettivamente spese per le infrastrutture e in generale per gli investimenti pubblici. Gli aspetti che frenano, le misure allo studio del governo. Le pagine del Sole 24 Ore

Il condono “nascosto” dei grillini

14/10/2018
All’interno del decreto per la ricostruzione a Genova hanno trovato spazio disposizioni per la ricostruzione a Ischia che si configurano come un condono totale degli abusi, che sull’isola campana sono numerosissimi. L’articolo del Corriere della Sera

Il kick – off del Responsible Risk Resilience Centre (R3C)

11/09/2018
Si terrà il 17 settembre prossimo la presentazione del nuovo Centro Interdipartimentale Responsible Risk Resilience Centre – R3C del DIST, Politecnico di Torino, nel capoluogo piemontese. Tra l’altro R3C si propone di studiare le vulnerabilità ambientali e socio-economiche dei territori e di offrire modelli e soluzioni resilienti al fine di supportare istituzioni e comunità locali nellʼaffrontare compiutamente le sfide poste dalla transizione globale in atto, e supporterà le istituzioni nella sfida della resilienza nei processi di adattamento al cambiamento climatico rafforzando la capacità dei territori e dei sistemi edilizi di rispondere ai crescenti rischi naturali e antropici, di adattarsi al cambiamento e di innovarsi. La locandina dell’evento

Il Paese senza custodi

31/08/2018
Dopo il disastro di Genova il crollo della chiesa di San Giuseppe dei Falegnami a Roma, nonostante gli interventi recenti. Segnali di un Paese in cui sono andate in crisi le competenze sotto il peso della burocrazia. L’articolo di Sergio Rizzo da la Repubblica

Quella lezione inascoltata di San Giuliano

28/08/2018
Lo stato complessivamente inadeguato delle scuole sul territorio nazionale, le iniziative intraprese, la difficoltà di una generale messa in sicurezza. L’articolo di Erasmo D’Angelis da Il Mattino

Summer school sul rischio ambientale, il patrocinio e il supporto dell’Inu

27/08/2018
L’Istituto Nazionale di Urbanistica patrocina e offre il suo supporto scientifico, attraverso la Community “Politiche e interventi per la difesa dei suoli e vulnerabilità sismica” alla Summer School “Awareness and Responsibility of Environmental Risk”, in programma all’Aquila dal 3 al 13 settembre prossimi 

Dai fiumi in buona salute i benefici nascosti contro i disastri

27/08/2018
Sottovalutare i benefici nascosti dei fiumi è una minaccia per le economie e lo sviluppo sostenibile: è il messaggio lanciato in occasione dell’apertura della  World Water Week che si terrà a Stoccolma fino al 31 agosto. In un periodo in cui inondazioni e siccità devastano comunità e paesi in tutto il mondo, il nuovo rapporto del WWF sottolinea la capacità che hanno i fiumi, quando sono in buono stato di salute, di mitigare questi disastri naturali: tutti  benefici nascosti che potremmo perdere se si continua a sottovalutare e trascurare il vero valore dei corsi d’acqua. L’articolo de la Repubblica

“Andare oltre Italia Sicura”

23/07/2018
Il ministro dell’Ambiente risponde a un articolo che avanzava il timore che lo smantellamento che la struttura di missione Italia Sicura segnasse un arretramento sul fronte della prevenzione e del contro al rischio idrogeologico. L’intervento dal Corriere della Sera

Riqualificazione energetica degli edifici e rigenerazione urbana, cosa farà il Ministro dell’Ambiente

20/07/2018
Impedire il consumo del suolo e prevenire il rischio idrogeologico. È una delle sei principali sfide che il Ministro dell’Ambiente e della Tutela del territorio e del mare, Sergio Costa, intende affrontare nel corso del suo mandato. Il Ministro, in audizione il 18 luglio scorso in Commissione Ambiente della Camera, ha illustrato le linee programmatiche del suo dicastero e ha indicato le sei sfide principali da affrontare.  L’articolo di Edilportale

Chiude “Italia Sicura”: a rischio gli interventi sull’edilizia scolastica

19/07/2018
Lo smantellamento della struttura di missione Italia Sicura, costituita per velocizzare gli interventi contro il rischio idrogeologico e l’edilizia scolastica, suscita la preoccupazione del presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino. I rischi. L’articolo del Corriere della Sera

“Italia Sicura smantellata? Non aiutavamo gli amici”

12/07/2018
Dell’eliminazione di Italia Sicura da parte del nuovo governo e dei rischi dell’operazione parla chi ha diretto la struttura, Mauro Grassi. L’intervista da Il Secolo XIX

Da Fiumicino alle Eolie, le coste in pericolo

06/07/2018
Sempre di più le aree costiere nel nostro Paese a rischio scomparsa per inondazione entro la fine del secolo per via dei cambiamenti climatici, dice il rapporto Enea. L’articolo de Il Messaggero

Antisismica, dissesto idrogeologico e scuole, il nuovo Governo si riorganizza

04/07/2018
Il Governo riorganizza i suoi Ministeri e redistribuisce une serie di competenze eliminando il dipartimento “Casa Italia” e la struttura di missione “Italia Sicura” che finora hanno operato presso la Presidenza del Consiglio. Lo prevede la bozza di decreto legge approvata dal Consiglio dei Ministri. Gli obiettivi del riordino sono una gestione più efficiente e coordinata di determinate materie, ma anche il taglio dei costi. “Casa Italia” sarà quindi ‘declassata’ da dipartimento a progetto della Presidenza del Consiglio dei Ministri; “Italia Sicura” trasferirà le sue competenze al Ministero dell’Ambiente. L’articolo di Edilportale

Il Turismo alle Politiche agricole

03/07/2018
Tra le attribuzioni appena disposte dal Consiglio dei ministri, Casa Italia alla Presidenza del Consiglio e il turismo al Ministero delle Politiche agricole. L’articolo del Sole 24 Ore

Progettazione urbana, Legambiente: servono politiche per l’adattamento climatico

27/06/2018
Per limitare i danni causati dai cambiamenti climatici alle città occorre puntare su politiche di adattamento al clima che portino alla delocalizzazione degli edifici in aree a rischio, alla permeabilità dei suoli e al recupero dell’esistente. Il dossier di Legambiente. L’articolo di Edilportale

Il climate change è una bomba sull’Adriatico

31/05/2018
Venezia, la sua laguna e il delta del Po sono tra le zone del mondo più esposte all’aumento del livello marino. Fragili già oggi, anche per via della subsidenza, queste terre ora sono condannate dall’aumento progressivo del livello marino dovuto ai cambiamenti climatici. Attualmente gli oceani globali aumentano a un tasso di circa 3 millimetri l’anno, e hanno già guadagnato una ventina di centimetri nell’ultimo secolo. L’articolo de La Stampa