Archivi tag: cultura

Settis: “L’Italia Spa è sempre in svendita”

06/08/2015
Parla l’archeologo Salvatore Settis, già presidente del Consiglio superiore dei beni culturali. La riforma Franceschini, i rischi di una separazione tra l’idea di valorizzazione e quella di tutela, il grande vulnus della mancanza di risorse per le strutture del Mibact. L’intervista da la Repubblica

Pioggia di soldi sul Colosseo per un futuro in stile Las Vegas

05/08/2015
Nel “pacchetto” di interventi finanziati dal Mibact per il restauro di beni culturali di pregio spicca il contributo, di oltre venti milioni, per la copertura dell’arena del Colosseo. Restauro fortemente voluto dal ministro ma che è destinato a produrre dibattito e polemiche. L’articolo di Francesco Merlo su la Repubblica

Così il silenzio – assenso danneggia il patrimonio

04/08/2015
Sulla riforma della pubblica amministrazione, e in particolare per gli articoli che riguardano direttamente la tutela dei beni culturali e paesaggistici, torna a intervenire il presidente del Fai Andrea Carandini. Le rassicurazioni giunte finora dal governo non bastano, non appare la volontà di adeguare le strutture e la missione del Ministero dei Beni culturali. L’intervento dal Corriere della Sera

“Mio padre Adriano Olivetti oggi ha tanti eredi”

31/07/2015
Parla Laura Olivetti, figlia di Adriano, l’industriale illuminato che fu anche presidente dell’Inu. I suoi insegnamenti e la sua eredità vengono tramandati anche attraverso la Fondazione e l’Istituto che gli sono intitolati. L’articolo de La Stampa

L’allarme di Franceschini e ambientalisti: “Si rischia di autorizzare veri scempi”

23/07/2015
Il punto sul dibattito e l’allarme suscitato dalla norma del cosiddetto silenzio – assenso contenuta nel ddl di riforma della pubblica amministrazione. La tagliola del tempo entro il quale le sovrintendenze devono rilasciare i permessi rischia, è il timore, di far autorizzare scempi in aree sensibili e tutelate. L’articolo de La Stampa

Il silenzio – assenso e la sfiducia nelle soprintendenze

21/07/2015
L’introduzione del silenzio – assenso nel campo dei beni culturali e paesaggistici testimonia il giudizio e la percezione delle soprintendenze da parte di una fetta importante della società italiana: freni allo sviluppo e non organismi di valorizzazione delle ricchezze. Non basta recriminare, occorre lavorare concretamente per cambiare questa visione. L’articolo del presidente del Consiglio superiore dei beni culturali Giuliano Volpe da l’Unità

No al cemento ma tempi certi

16/07/2015
Nonostante il parere negativo del Consiglio superiore dei Beni culturali, il ministro della pubblica amministrazione Marianna Madia non retrocede e conferma la ratio e l’impostazione della norma sul cosiddetto silenzio – assenso contenuta nel ddl che porta il suo nome. La lettera da la Repubblica

Cultura? Sì grazie, ma il Sud è indietro

15/07/2015
Dalla ricerca dell’Istat che mette in relazione nei territori il rapporto tra patrimonio culturale e capacità di metterlo a frutto scaturisce un’interessante mappa, che è anche un possibile punto di partenza per interventi e investimenti. L’articolo de l’Unità

No dei beni culturali, il Consiglio boccia il silenzio – assenso

15/07/2015
Il Consiglio superiore dei beni culturali in una mozione approvata all’unanimità chiede la cancellazione del cosiddetto silenzio – assenso, la norma che consente il rilascio della autorizzazioni nelle zone vincolate nel caso in cui manchi la risposta rapida della Sovrintendenza. Chiesto anche di rendere obbligatoria per le Regioni l’approvazione dei piani paesaggistici. Gli articoli del Corriere della Sera e de l’Unità

“Taranto Vale”, oggi la chiusura della mostra

11/07/2015
Si chiude oggi “Taranto Vale”, la collettiva fotografica allestita dalla sezione regionale dell’Inu nella città pugliese. Un esperimento sui possibili punti di contatto tra fotografia e urbanistica, in ricordo di Valentina Carpitella. L’articolo de La Gazzetta del Mezzogiorno

Le Corbusier a Rho, il progetto mancato di una Silicon Valley per Adriano Olivetti

11/07/2015
Una mostra al Politecnico ricostruisce il rapporto tra Le Corbusier e Milano. C’è anche il progetto non realizzato di un centro tecnologico a Rho, affidatogli da Adriano Olivetti prima di morire. L’articolo de la Repubblica

Dalle ceneri di una fonderia nasce la fabbrica della cultura

07/07/2015
Nella periferia di Bologna una fonderia dismessa diventa un’innovativa casa della cultura, dal progetto di un imprenditore illuminato. L’articolo de l’Unità

Taranto Vale, un’iniziativa di Inu Puglia

06/07/2015
Dal 6 all’11 luglio 2015 presso l’Aula conferenze c/o ex Convento San Francesco di via Duomo 259, a Taranto (Orari: 10 – 13 e 15 – 17   –  sabato 11 luglio: 10 – 13), una collettiva fotografica sui luoghi di Taranto dedicata alla memoria e all’impegno di Valentina Carpitella. La mostra sarà presentata mercoledì 8 luglio dalle 18 alle 22. È un’iniziativa destinata a proseguire. La presentazione e la locandina

Palermo, Cefalù, Monreale patrimonio dell’Unesco: ora sono il 51° sito in Italia

06/07/2015
L’Italia consolida il suo primato per il numero di siti classificati come patrimonio dell’umanità dall’Unesco. E’ arrivato il cinquantunesimo riconoscimento con la Palermo arabo – normanna e le cattedrali di Cefalù e Monreale. L’articolo del Corriere della Sera

Capitale italiana della cultura 2016 e 2017: scelte le 10 finaliste

01/07/2015
Aquileia, Como, Ercolano, Mantova, Parma, Pisa, Pistoia, Spoleto, Taranto e Terni. Sono le dieci città finaliste per il titolo di capitale italiana della cultura per il 2016 e 2017. Alle vincitrici finanziamenti e incentivi fiscali per la realizzazione dei progetti. L’articolo di Rainews.it

La rinascita di Matera capitale della cultura

28/06/2015
Il ruolo dell’Inu nella rinascita di Matera, il percorso fino al 2019 quando la città lucana sarà capitale europea della cultura, il deficit infrastrutturale. L’articolo del Corriere della Sera

Italia bella e non solo: quando l’Unesco premia per meriti naturali

26/06/2015
Meno conosciuto del titolo di patrimonio dell’umanità è quello, sempre conferito dall’Unesco, di riserva della Biosfera. Se ne possono fregiare tredici siti italiani, di cui tre da pochi giorni: il Delta del Po, l’Appennino Tosco – Emiliano e le Alpi Ledrensi e Judicaria. L’articolo dell’inserto de la Repubblica “il venerdì”

Il Quirinale apre le porte ai cittadini

23/06/2015
Da oggi itinerario “rafforzato” per le visite al Palazzo dove risiede il Presidente della Repubblica. Un inestimabile luogo di arte e storia. L’articolo di Avvenire

Gli “ecomostri” sul mare ritornano opere d’arte. Parte il piano di restauri

22/06/2015
Il destino particolare delle opere del Parco della Fiumara, in provincia di Messina. Più volte a un passo dall’essere demolite ora vengono restaurate con fondi europei. L’articolo de La Stampa

Modello Puglia per coniugare cultura e territorio

21/06/2015
L’economia della cultura e della creatività in costante evoluzione, i modelli in gioco e l’esperienza della Puglia. L’articolo del Sole 24 Ore