Archivi tag: clima

Clima, caldo record nel 2014 e già allarme per il nuovo anno

07/01/2015
L’anno appena passato è stato il più caldo in assoluto da quando sono cominciate le rilevazioni, più di un secolo fa. Un dato che accresce l’importanza del vertice di Parigi sul clima in programma a dicembre. L’articolo de Il Messaggero

Carbone, petrolio e gas? Fuori dal mio portafoglio

04/01/2015
Il disinvestimento dalle fonti energetiche fossili per le rinnovabili è sostenuto ormai da un vero e proprio movimento dal basso, che ha preso le mosse dagli Stati Uniti. I risultati sono visibili e alcuni hanno fatto clamore, come la decisione dei discendenti dei Rockefeller di ritirarsi dal business dei “fossil fuels”. L’articolo di Avvenire

Altro che armi, la grande minaccia sarà il clima

02/01/2015
L’anno che si apre sarà dominato più degli altri dalla questione climatica. Delicato e decisivo il vertice in programma a dicembre a Parigi, preceduto nei mesi scorsi da quello preparatorio di Lima, nel quale è stato sancito un accordo di massima che dovrà essere confermato nella capitale francese. Ma le contraddizioni e i rischi di fallimento non mancano. L’articolo de il Fatto quotidiano

Quando saremo 11 miliardi

19/12/2014
Un team internazionale di ricercatori ha messo a punto una ricerca che offre uno spaccato sorprendente sulla crescita della popolazione del pianeta: lo studio calcola che entro la fine del secolo gli abitanti della terra probabilmente supereranno quota dieci miliardi. Gli effetti potrebbero essere insostenibili. L’articolo de l’Espresso

Soldi oggi per il clima del futuro

18/12/2014
Molti ritengono deludenti i risultati del vertice sul clima in Perù. Ma il buon esito del negoziato è stato condizionato dal peso dell’intesa precedente tra Stati Uniti e Cina e dalla richiesta di finanziamenti da parte dei Paesi in via di sviluppo. L’articolo del Sole 24 Ore

Clima, sì ai paesi emergenti: flop evitato ai supplementari

15/12/2014
E’ un accordo raggiunto in extremis, che consente di avere una premessa a disposizione in vista della decisiva conferenza di Parigi dell’anno prossimo, quello raggiunto tra i Paesi industrializzati e in via di sviluppo sul clima. Gli articoli de La Stampa e de la Repubblica

Clima, accordo nella notte a Lima: la conferenza Onu approva il documento

14/12/2014
La conferenza preparatoria nella capitale peruviana del vertice di Parigi del 2015 sul clima si chiude con un accordo tra i governi. Sulla base del testo sottoscritto, i paesi dovranno presentare all’Onu entro il 1° ottobre del 2015 impegni “quantificabili” ed “equi” di riduzione delle emissioni, oltre a una dettagliata informazione sulle azioni da seguire. E’ il risultato di un negoziato lungo e duro, che ha riproposto i contrasti tra l’Occidente e i Paesi emergenti. Gli articoli di Repubblica.it e del Corriere della Sera (che ricostruisce il contesto del negoziato prima della conclusione)

A Lima il summit sul clima. Il mondo cerca un accordo

09/12/2014
Nella capitale peruviana incontro tra le delegazioni di tutto il mondo per “preparare” un accordo sulla riduzione delle emissioni atteso per il vertice di Parigi dell’anno prossimo: per molti si tratta dell’ultima spiaggia. L’intesa tra Stati Uniti e Cina induce all’ottimismo anche se la partita è tutt’altro che chiusa. L’articolo de La Stampa

Il petrolio è la nuova canaglia

05/12/2014
Non solo la famiglia Rockefeller: si moltiplicano le iniziative di aziende e istituzioni importanti che decidono di disinvestire risorse dal business dei combustibili fossili. E’ solo un primo passo, ma potrebbe rivelarsi importante per affermare un principio: chi inquina deve pagare. L’articolo di Naomi Klein su l’Espresso

Un accordo globale sul clima

30/11/2014
Alla vigilia dell’importante vertice di Lima sul clima, lettera – appello dell’alto rappresentate Ue per la Politica estera e del Commissario per l’energia: un accordo di alto profilo in vista di Parigi 2015 è possibile e necessario, con l’impegno di tutti. L’intervento da la Repubblica 

Via i pini, ecco i tigli: così cresce in città il nuovo skyline verde

25/11/2014
Il cambiamento climatico minaccia gli alberi che sono parte tipica del paesaggio delle nostre città. Molte amministrazioni corrono ai ripari e scelgono specie più adatte a quella che è ormai una nuova condizione ambientale. L’articolo de la Repubblica

Clima, Obama convince la Cina: “Dal 2030 taglio delle emissioni”

13/11/2014
Arriva l’accordo Cina – Stati Uniti: il gigante asiatico si impegna a ridurre l’aumento delle emissioni e dal 2030 ad avviare la riduzione. L’articolo de la Repubblica

Galletti: “Pronto un piano del governo per adattarci ai cambiamenti climatici”

09/11/2014
Martedì agli stati generali sul dissesto idrogeologico si dovrebbe sapere di più sulla strategia di lungo termine del governo per mettere in campo gli interventi di prevenzione sul territorio nazionale. L’esecutivo, annuncia il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti, prepara anche un piano di adattamento ai cambiamenti climatici. L’intervista da Il Messaggero

Clima, le emissioni ancora in aumento

03/11/2014
L’ultimo rapporto dell’Agenzia Onu per il clima conferma gli allarmi e accresce l’urgenza: le emissioni vanno azzerate entro la fine del secolo. Ormai gli strumenti ci sono, è una questione di scelte politiche. L’articolo del Corriere della Sera

Il nucleare più caro della storia fa dubitare anche la City

02/11/2014
Il progetto dell’Inghilterra di realizzazione di una mega centrale nucleare al confine con il Galles suscita critiche e interrogativi, soprattutto perché la scelta è ampiamente sostenuta dalla mano pubblica e si basa sulla convinzione di un aumento futuro dei costi dei combustibili fossili. Uno scenario che molti ritengono improbabile. L’inchiesta di pagina99

Entro il 2030 emissioni tagliate del 40 per cento

26/10/2014
Raggiunto l’accordo tra i ventotto Paesi dell’Unione europea sui nuovi target energetici: entro il 2030 si dovrà arrivare, rispetto al 1990, a un taglio del 40 per cento delle emissioni e a un aumento del 27 per cento dell’efficienza energetica e della quota di rinnovabili. Ma mentre il primo obiettivo sarà vincolante sia a livello europeo che nazionale, gli altri due non prevederanno la fissazione di target nazionali. L’articolo del Sole 24 Ore

Energia, Ue divisa sulle emissioni

19/10/2014
I Paesi europei alla faticosa ricerca di un accordo sugli obiettivi di riduzione delle emissioni e di incremento dell’efficienza energetica in vista del vertice di Parigi dell’anno prossimo. I ventotto si riuniranno giovedì e venerdì prossimi. L’articolo del Sole 24 Ore

Il dibattito europeo sulla CO2

17/10/2014
La settimana prossima il Consiglio europeo dei ministri dell’Ambiente sarà chiamato ad approvare un importante comunicazione della Commissione europea che chiede una diminuzione netta delle emissioni di anidride carbonica e un contestuale aumento dell’efficienza energetica. L’articolo del Sole 24 Ore

“2014, mai tanto caldo”: così il clima impazzito ha scatenato sull’Italia le bombe d’acqua

16/10/2014
I dati della Nasa registrano che l’anno in corso è uno dei più caldi di sempre. L’aumento delle temperature è anche la causa principale della maggiore frequenza degli eventi estremi anche in aree, come l’Italia, dove una volta erano l’eccezione. L’articolo de la Repubblica

Perché il clima impazzito non ci fa paura

10/10/2014
La proibitiva missione di comunicare in maniera efficace i rischi del cambiamento climatico: la nostra mente è portata a prendere in considerazione i benefici e i pericoli più vicini, e a “scartare” ciò che è lontano nel tempo. L’articolo dell’inserto de la Repubblica “il venerdì”