Archivi tag: clima

Sognando l’acqua in California

15/05/2015
La California, che se fosse uno Stato indipendente sarebbe tra le prime potenze mondiali, alle prese con quello che ormai è diventata un male endemico, la siccità, che finisce per essere più insidioso da combattere per una società abituata all’opulenza e agli stili di vita agiati. L’articolo de la Repubblica

De Blasio vuole spegnere le mille luci di New York

10/05/2015
Il dibattito a New York sulla proposta di far spegnere le luci, di notte, agli edifici commerciali. In ballo la possibilità di deroghe per i complessi che sono “parte significativa dello skyline della città”. L’articolo de La Stampa

Conferenza clima Parigi 2015, nasce la coalizione di associazioni. L’Inu c’è

10/05/2015
Tante associazioni (tra cui l’Inu) diverse per storia, cultura, obiettivi e ragioni sociali, insieme con un unico obiettivo: contrastare i cambiamenti climatici dando vita a una coalizione aperta a tutti quelli che condividono l’obiettivo di costruire iniziative e mobilitazioni comuni e diffuse, così da raggiungere la massima sensibilizzazione possibile sulla lotta ai cambiamenti climatici e sul prossimo appuntamento con la COP21 di Parigi.  (altro…)

Un nuovo paradigma per la prosperità

03/05/2015
La scienza ormai ci ha dato gli strumenti per rendere la fine della povertà sul nostro pianeta un obiettivo raggiungibile. Nell’equazione, tuttavia, va tenuto conto anche della necessità di salvaguardare gli equilibri ambientali della Terra. E’ stato elaborato un sistema con nove “soglie” da non superare per non comprometterne la resilienza. Tra le soglie, due riguardano il cambiamento climatico e l’uso del suolo. L’articolo del Sole 24 Ore

Un altro clima? Ecco perché adesso è possibile

22/04/2015
Nel 2014 per la prima volta le emissioni globali non sono aumentate nonostante si sia verificato un incremento complessivo del prodotto interno lordo. Un “disaccoppiamento” che secondo il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti indica la possibilità di mettere in pratica concretamente un modello di sviluppo alternativo, e più sostenibile, rispetto a quello seguito finora. L’intervento da Avvenire 

I primi trent’anni del buco dell’ozono. Il mondo scoprì l’ecologia (e i suoi critici)

21/04/2015
Poco meno di trent’anni fa venne scoperto il cosiddetto buco dell’ozono, e la politica globale riuscì a mobilitarsi con una “controffensiva” che ha avuto la sua efficacia. La battaglia è considerata un esempio dell’approccio da adottare per fronteggiare gli allarmi ambientali, in antitesi alle incertezze e alla confusione che si registrano oggi nella lotta al cambiamento climatico. L’articolo del Corriere della Sera

Cosa possiamo fare per cambiare il clima

09/04/2015
Gli impegni di Stati Uniti e Messico in vista del decisivo vertice sul clima di dicembre possono essere considerati un esempio da seguire, per le economie sviluppate e per quelle emergenti. Il consigliere del presidente americano per i cambiamenti climatici spiega perché. L’intervento da la Repubblica

Lo sviluppo è “sostenibile”? La via stretta tra gas serra e povertà

07/04/2015
A pochi mesi dalla conferenza sul clima di Parigi i numeri che attestano la grande urgenza per il pianeta di correggere il proprio modello di sviluppo, puntando in maniera decisa sul contenimento delle emissioni. Le pagine del Corriere della Sera

La grande sete della California che diventa un caso politico

04/04/2015
L’inverno particolarmente povero di precipitazioni mette nei guai la California, che si trova senza riserve d’acqua. Il governo locale è costretto a tagliare le forniture del 25 per cento: un passaggio delicato per tutti gli Stati Uniti visto che si parla di un territorio che è il polmone dell’economia nazionale. L’articolo del Corriere della Sera

Il paradosso dell’effetto serra: “La Terra è diventata più verde”

02/04/2015
Effetti inattesi del cambiamento climatico: una ricerca documenta che l’aumento delle temperature globali ha determinato un parallelo incremento delle superficie complessiva ricoperta sul pianeta dalla vegetazione. L’articolo de la Repubblica 

Clima e gas serra, i deludenti impegni prima di Parigi

01/04/2015
In vista della Conferenza sul clima di Parigi di fine anno ieri scadeva il termine per la presentazione da parte dei governi degli obiettivi nazionali per le emissioni. Hanno risposto in pochi: non è un bel segnale in vista dei negoziati. L’articolo del Corriere della Sera

I gas serra non crescono più (e il merito è della Cina)

17/03/2015
Nel 2014 la produzione di anidride carbonica del Paese più inquinatore di tutti, la Cina, è calata per la prima volta. L’effetto globale è stato una stabilizzazione delle emissioni nonostante la crescita economica sostenuta. L’articolo del Corriere della Sera

Obama alla disfida dell’ambiente

16/03/2015
L’ultima parte della Presidenza Obama è segnata dallo scontro permanente con il Congresso a maggioranza repubblicana. Uno schema che è visibile anche sui temi ambientali e che probabilmente influenzerà le mosse statunitensi in questo settore, proprio nell’anno della Conferenza di Parigi. L’articolo dell’inserto de la Repubblica “Affari e finanza”

Quest’oleodotto non s’ha da fare

13/03/2015
Gli interrogativi, ambientali ed economici, attorno alla realizzazione dell’oleodotto Keystone, che dovrebbe trasportare greggio estratto dalle sabbie bituminose dal Canada agli Stati Uniti. Dal momento della realizzazione del piano il contesto è cambiato e le variabili che inducono all’accantonamento sono diventate più forti. L’articolo di Naomi Klein da l’Espresso

Il riscaldamento globale? In Florida è vietato parlarne

10/03/2015
La lotta ai mutamenti climatici non è un obiettivo condiviso dalla politica americana, esiste una parte dello schieramento conservatore che è “negazionista”. La vicenda della Florida, dove il nuovo corso dell’agenzia per la tutela dell’ambiente ha vietato ai suoi funzionari di utilizzare espressioni come “riscaldamento globale”, porta alla luce la radicalizzazione del fenomeno. L’articolo del Corriere della Sera

La “bolletta climatica”? All’Italia costerà 30 miliardi l’anno

27/02/2015
Il modo migliore per attirare l’attenzione pubblica sull’importanza di contrastare efficacemente il cambiamento climatico è forse quello di metterne in luce i costi finanziari,  che ricadono su settori come l’agricoltura e il turismo, ma non solo. L’articolo dell’inserto del Corriere della Sera “Sette”

Così Renzi ha asfaltato le politiche ambientali

25/02/2015
Emissioni, idrocarburi, lotta ai cambiamenti climatici, green economy: è corposa e riguarda diversi settori la lista delle contestazioni degli ambientalisti ai provvedimenti del governo Renzi. L’articolo de il Fatto quotidiano

L’ingegneria climatica, un problema etico

24/02/2015
Fino a che punto è eticamente lecito spingersi negli interventi della cosiddetta ingegneria climatica per combattere l’effetto serra? Un libro di un docente di fisica apre il dibattito. L’articolo de La Stampa

Il cibo del futuro

17/02/2015
I cambiamenti climatici sono destinati a influenzare anche la nostra dieta. Gli esperti calcolano che a ogni aumento medio di un grado di temperatura corrisponde uno spostamento significativo della qualità e della quantità di produzione agricola delle diverse zone della Terra. A lungo andare le modifiche potrebbero determinare, nel complesso, la perdita o la riduzione di beni alimentari anche molto comuni sulle nostre tavole. L’articolo de la Repubblica

Manipolare il clima per ridurre i gas serra, la pazza sfida della geoingegneria

12/02/2015
Esistono tecnologie per intervenire a posteriori per riparare i danni dell’uomo sull’ambiente e ridurre l’impatto dei gas serra? Devono essere perfezionate ma probabilmente, in ogni caso, la riduzione delle emissioni resta la miglior forma di contrasto all’inquinamento. L’articolo de la Repubblica