Archivi tag: ambiente

Riqualificazione energetica, finestre e cappotto gli interventi più gettonati

20/06/2018
Grazie all’ecobonus le famiglie italiane hanno investito nel 2017 oltre 3,7 miliardi di euro per realizzare circa 420mila interventi di riqualificazione energetica. Il dato arriva dal Rapporto sulle detrazioni fiscali per la riqualificazione energetica del patrimonio edilizio di ENEA presentato ieri a Roma, che illustra gli investimenti stimolati dall’ecobonus. L’articolo di Edilportale

Dalla Green Economy la ricetta per un futuro sostenibile

14/06/2018
“La green economy, quel sistema di attività economiche che determina una migliore qualità della vita per tutti entro dei limiti ecologici fissi, rappresenterebbe la via per riappropriarsi del futuro”. E dal Sud dell’Italia, dove le potenzialità della green economy sono elevate, potrebbe partire “una ripresa economica stabile e durevole”. Parola di Edo Ronchi, presidente della Fondazione Sviluppo Sostenibile ed ex ministro all’ambiente, che fa il punto della situazione nel suo ultimo libro “La transizione alla Green Economy”, presentato in occasione dell’annuale “Meeting di Primavera” della Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile. L’articolo de La Stampa

La qualità dell’ambiente è qualità di vita

08/06/2018
L’Europa ha appena celebrato la settimana dell’ambiente. L’importanza e le connessioni con la qualità della vita e la pianificazione urbanistica. L’articolo del Sole 24 Ore

Leogrande e la Taranto ferita

08/06/2018
Raccolti i libri di una scrittore, Alessandro Leogrande, scomparso lo scorso anno che ha saputo come nessun altro raccontare Taranto. L’articolo del Corriere della Sera

Quanti pianeti servono per questo stile di vita?

05/06/2018
Ecco come si può calcolare l’impronta ecologica di ciascuno di noi. I dati che riguardano gli Stati. L’articolo de Il Messaggero

“La nostra impronta sul futuro”

05/06/2018
Alla base del concetto di impronta ecologica c’è l’ambizione e la necessità di non consumare più risorse di quelle di cui disponiamo. Ne spiega i risvolti l’inventore, Mathis Wackernagel. L’intervista da Il Messaggero

Le due velocità dello scenario a zero emissioni

04/06/2018
E’ ancora lungo e complesso, dicono le stime, il processo di diffusione a livello globale delle auto elettriche. In Italia ancora di più. L’articolo de la Repubblica

Sole, vento, gas e big data: la grande insalata energetica

04/06/2018
Sono anni di grande trasformazione per l’approvvigionamento energetico del nostro Paese. La transizione verso le rinnovabili pone nuove e continue sfide. L’articolo de L’Economia

Giovannini e la ricetta della sostenibilità

01/06/2018
L’impegno dell’Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile e di altre organizzazioni europee per modificare l’agenda dell’Ue per i prossimi anni. L’articolo del Corriere della Sera

Fiume Po, prosegue il percorso per la valorizzazione e lo sviluppo: il Protocollo tra Rete del Manifesto e Autorità di Bacino

29/05/2018

 

Un ulteriore passo in avanti nel percorso che punta a costruire una strategia integrata di valorizzazione e sviluppo dell’ampio territorio che gravita attorno al fiume Po. Oggi è stato siglato un Protocollo di intesa tra la Rete dei firmatari del Manifesto per il Po e l’Autorità di Bacino distrettuale del Po. L’accordo è stato siglato a Parma, presso la sede dell’Autorità in Strada Garibaldi 75. (altro…)

LANDSUPPORT: nasce una piattaforma rivoluzionaria per l’uso sostenibile del suolo

30/05/2018

Oggi 30 e domani 31 maggio viene presentato nella cornice della storica Reggia borbonica di Portici LANDSUPPORT, un progetto innovativo e dal respiro internazionale che porterà alla realizzazione di una piattaforma di supporto alle decisioni in ambito territoriale a piccola e grande scala.  (altro…)

Il climate change è una bomba sull’Adriatico

31/05/2018
Venezia, la sua laguna e il delta del Po sono tra le zone del mondo più esposte all’aumento del livello marino. Fragili già oggi, anche per via della subsidenza, queste terre ora sono condannate dall’aumento progressivo del livello marino dovuto ai cambiamenti climatici. Attualmente gli oceani globali aumentano a un tasso di circa 3 millimetri l’anno, e hanno già guadagnato una ventina di centimetri nell’ultimo secolo. L’articolo de La Stampa

Capri Metro, la subway da cento milioni

31/05/2018
A Capri la presentazione del progetto della metro/funicolare. La divisione tra chi la ritiene indispensabile e chi è preoccupato dall’impatto ambientale. L’articolo de Il Mattino

Al via la settima edizione di Rebuild

28/05/2018
Torna a Riva del Garda, dal 29 al 30 maggio, la settima edizione di Rebuild, la piattaforma di innovazione delle costruzioni italiane. Due giorni dedicati al futuro dell’edilizia e alle opportunità che la riqualificazione e la rigenerazione delle città offrono all’intero comparto. L’articolo de La Stampa

Sviluppo sostenibile, Italia in ritardo

23/05/2018
Il grande ritardo del nostro Paese nell’implementazione degli obiettivi di sviluppo sostenibile. L’articolo de la Repubblica

Bene riciclo e zero consumo di suolo, dimenticata la lotta contro lo smog

20/05/2018
La genericità degli impegni che riguardano l’ambiente nel contratto di governo tra Lega e Movimento Cinque Stelle. L’articolo de La Stampa

Città più verdi, obiettivo sostenibile

20/05/2018
La settimana verde dell’Unione europea, che comincia domani, è dedicata a come rendere ecologiche le nostre città. L’articolo del Sole 24 Ore

L’invasione dei condizionatori: “E’ il nuovo allarme ambientale”

18/05/2018
La diffusione a livello globale dei condizionatori sta raggiungendo livelli tali che, è lo scenario, nel giro di pochi decenni potrebbero balzare in testa alle cause di consumo di energia. Con effetti inevitabili sul fronte del contrasto al cambiamento climatico. L’articolo del Corriere della Sera

L’economia della “seconda mano” che salva CO2

17/05/2018
Una ricerca mette in luce e quantifica il contributo ambientale concreto che arriva dalla “economia della seconda mano”. L’articolo del Corriere della Sera

In casa o al lavoro, l’aria è 5 volte più inquinata di quella esterna

14/05/2018
L’aria che respiriamo è inquinata. Quella che respiriamo nelle nostre case di più. Particelle microscopiche (i famigerati Pm 10 e gli ancor più pericolosi Pm 2,5) di origine organica, minerale, sintetica, fluttuano nell’atmosfera e finiscono nei nostri polmoni. E come se ciò non bastasse, al particolato si aggiungono svariati gas nocivi per la salute. Le ricerche e le sperimentazioni in campo per combattere il fenomeno. L’articolo de La Stampa