Per una Storia dell’INU

La bozza della proposta di Statuto,  1932

Ritrovata la copia cartacea nell’Archivio personale di Alberto Calza Bini, presumibilmente a lui ascrivibile. Il testo è stato anche pubblicato su Urbanistica n. 6, 1932

Art. 1
Per iniziativa del Comitato Organizzatore del XII Congresso Internazionale dell’Abitazione e dei Piani Regolatori e con l’avanzo di cassa della gestione finanziaria è costituito in Roma l’Istituto Nazionale di Urbanistica.

Continua a leggere………


Il primo Statuto INU, 1943

approvato con Regio Decreto del 22 luglio 1943, n. 713

Art. 1 – L’Istituto nazionale di urbanistica, con sede in Roma, promuove gli studi di urbanistica, ne difende e valorizza i principi e ne favorisce le applicazioni.

Continua a leggere………


Il secondo Statuto INU, 1949

approvato con Decreto del Presidente della Repubblica del 21 novembre 1949, n. 1114

Art. 1 – L’Istituto Nazionale di Urbanistica, ente di diritto pubblico, con sede in Roma e Sezioni nelle Regioni, promuove e coordina gli studi di urbanistica e di edilizia, ne diffonde e valorizza i principi e ne favorisce l’applicazione.

Continua a leggere………


Proposta di revisione dello Statuto INU, 1972

Testo presentato al XIII Congresso INU. Pubblicato su Urbanistica informazioni, n. 2, 1972

Art. 1 – L’Istituto nazionale di Urbanistica, ente di diritto pubblico con sede in Roma e sezioni nelle regioni, promuove la individuazione, il potenziamento e l’applicazione dei metodi e strumenti di pianificazione urbanistica

Continua a leggere………


Presentazione dell’INU,  1932

di Armando  Melis De Villa, pubblicato sul numero 1 della rivista Urbanistica

Fu proprio a Torino che, in occasione del !° Congresso nazionale di Urbanistica tenutosi nel maggio 1926, sorse la prima idea della fondazionedi un Istituto di Urbanistica, Il dottor Silvio Ardy, allora segretario generale del Municipio di Vercelli, presentò una elaboratissima proposta al Congresso,
Continua a leggere………


Che cos’è, a chi ed a che serve questa rivista,  1932

Presentazione della rivista Urbanistica, sul numero 1, da parte del direttore Pietro Betta

La nostra rivista è l’organo ufficiale della Sezione Piemontese dell’Istituto Nazionale di Urbanistica. La nostra Sezione Piemontese è un raggruppamento di urbanisti, specificati secondo le loro particolari competenze – le più efficienti sull’elaborazione dei fatti urbanistici – di Architetti, Ingegneri, Legali, Economisti, Igienisti, Psicotecnici,Climatologi, Astronomi, Storici, Archeologi.
Continua a leggere………


 

Due Urbanisti alla Costituente

Redazionale – 1946

L’Istituto nazionale di urbanistica è lieto di porgere le sue felicitazioni più vive e il più sentito saluto augurale ai Membri Effettivi Dott. Ing. Arch. Mario Pucci e Dott. Ing. Arch. Florestano Di Fausto, eletti deputati all’Assemblea Costituente.

Continua a leggere………


Attualità dell’urbanistica di Giovanni Astengo – 1949

Editoriale del n. 1, 1949 della rinata rivista Urbanistica, organo ufficiale dell’Istituto Nazionale di Urbanistica, rifondato su basi democratiche proprio nello stesso anno.

Quattro anni distanziano la nascita, o meglio la rinascita, di questa rivista dal giorno in cui l’epilogo del conflitto schiudeva alle speranze l’animo di coloro che, nel rivolgimento dei lunghi anni di guerra, erano venuti maturando meditati propositi di un’organica preparazione della ricostruzione del Paese.

Continua a leggere ………


Codice dell’Urbanistica dell’Inu – 1960

Presentato al VIII Congresso nazionale di urbanistica, Roma 16-18 dicembre 1960. Pubblicato in appendice al n. 33, aprile 1961 della rivista Urbanistica

Elaborato dalla Commissione nominata dal Consiglio direttivo nazionale dell’INU composta da Camillo Ripamonti, Giovanni Astengo, Enzo Cerutti, Gianfilippo Delli Santi, Luigi Piccinato, Giuseppe Samonà e Umberto Toschi.

Continua a leggere ………


Urbanistica in Parlamento – 1962

di Giovanni Astengo

Il secondo semestre del ‘62 è caratterizzato, per quanto riguarda l’urbanistica nel nostro Paese, da due fatti fondamentali: l’entrata in vigore della legge 18 aprile 1962, n. 167, e la ultimazione del progetto per la nuova legge urbanistica.. compilato dalla commissione nominata e presieduta dal Ministro Sullo.. e sottoposto in questi mesi al parere del Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro.

Continua a leggere ………


Progetto della nuova legge urbanistica e Relazione illustrativa – 1962

Predisposto dalla Commissione nominata dal Ministro dei LL.PP. on. Fiorentino Sullo, ultimato nel giugno 1962 e presentato al parere del Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro

Continua a leggere ………


Relazione introduttiva di Paolo Barile – 1970

presentata al Convegno organizzato dall’Anci sezione Emilia-Romagna e dalla Consulta Urbanistica Regionale dell’Emilia-Romagna, con la collaborazione dell’INU, da titolo Il controllo pubblico del territorio per una politica della casa e dei servizi, Bologna 13-14 febbraio 1970. Pubblicata in Urbanistica, n. 56, 1970, pp. 92-93.

Un proposito nuovo ci impone di mobilitare l’Istituto nella sua totalità, evitando di confinare la nostra attività ad un dialogo sterile tra il vertice nazionale e le strutture direttive del Paese:

Continua a leggere ………


Obiettivi di una riforma di Marco Romano – 1970

Relazione ufficiale presentata al Convegno organizzato dall’Anci sezione Emilia-Romagna e dalla Consulta Urbanistica Regionale dell’Emilia-Romagna, con la collaborazione dell’INU, da titolo Il controllo pubblico del territorio per una politica della casa e dei servizi, Bologna 13-14 febbraio 1970. Pubblicata in Urbanistica, n. 56, 1970, pp. 94-96.

La partecipazione ufficiale dell’Istituto Nazionale di Urbanistica a questo convegno di amministratori, di rappresentanti dei partiti politici e delle organizzazioni sindacali, vuole costituire il primo esempio di una presenza dell’istituto nel paese articolata in maniera diversa da quella del passato.

Continua a leggere ………


Redazionale del Primo numero di Urbanistica Informazioni – gennaio 1972

Questa pubblicazione dell’Istituto nazionale di urbanistica si inserisce nel processo, tuttora in corso, di profonda ristrutturazione dell’Istituto nelle sue motivazioni di fondo, nella sua collocazione nel quadro delle forze sociali, nella sua consistenza organizzativa.

Continua a leggere ………


Redazionale “Come è nata Urbanistica Informazioni…” – 1972

Nel corso del 1970 il Consiglio direttivo nazionale discusse e approvò un programma di attività dell’Ufficio stampa; parte rilevante di tale programma era costituita dalla proposta di fondare una rivista mensile sui problemi della casa, della città e del territorio che fosse «l’espressione se non ufficiale, almeno di fatto, di un arco di forze e di organizzazioni che inizialmente avrebbero dòvuto comprendere INU,CGIL, CISL, UIL, ACLI, UDI, ARCI, UISP, Lega delle autonomie e dei poteri locali»

Continua a leggere ………


Criteri fondamentali per una legge nazionale per l’urbanistica di iniziativa regionale, 1973

Proposta INU illustrata il 12 luglio 1973 – pubblicata in Urbanistica Informazioni, n. 11, 1973

Nel maggio 1968, quando la «legge ponte» urbanistica del 1967 (varata – si ricordi bene – sull’onda dello sdegno per i crolli di Agrigento) cominciava a dare i suoi primi frutti, una sentenza della Corte Costituzionale

Continua a leggere ………


Schema di proposta articolata per la riforma del regime d’uso dei suoli e dell’edificato, 1975

Proposta INU presentata in conferenza stampa l’11 novembre 1975 – pubblicata in Urbanistica Informazioni, n. 24, 1975

Art. 1 – Costituzione di riserve pubbliche per il diritto di utilizzo del territorio

Continua a leggere………


Il Congresso internazionale di Roma del 1929 e la nascita dell’Inu

di Luigi Falco – 1984

Nel 1929 ha luogo a Roma il XII Congresso internazionale dell’abitazione e dei piani regolatori e, contemporaneamente, la Prima mostra nazionale dei piani regolatori. Il Congresso è organizzato dalla Federazione internazionale delle abitazioni e dei piani regolatori e segue quello di Parigi del 1928; all’organizzazione è preposto un comitato italiano di cui è presidente Alberto Calza Bini e segretario Virgilio Testa ed è questo comitato che organizza anche la mostra nazionale dei piani che costituisce un importante momento di verifica dello stato dell’urbanistica italiana, poiché moltissimi grandi e medi comuni vi espongono piani e risultati della gestione dello sviluppo urbano.

Continua a leggere………


Raccontare l’Inu dagli anni Trenta

di Laura Besati – 1995

Quando il 25 gennaio del 1930 l’Assemblea Generale del Comitato Organizzatore del Congresso Internazionale dell’Abitazione e dei Piani Regolatori[1] propone di destinare l’avanzo di gestione di 230.125,30 lire[2] «alla costituzione di un Istituto Nazionale di Urbanistica»[3] forse non sono chiare ai proponenti le implicazioni disciplinari che l’uso della parola «urbanistica« porta con sé, ma è tuttavia già presente la coscienza del portato etico di quella disciplina, delle implicazioni sociali cui tanta rilevanza sarà data nello sviluppo successivo di studio e di attività dell’Istituto.

Continua a leggere………


 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


− uno = 7

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>