Silvia Viviani

SilviaVivianiSilvia Viviani è Presidente dell’INU dal dicembre 2013, insediata dopo il XXVIII Congresso dell’Istituto. Precedentemente ha ricoperto la carica di Vicepresidente nazionale dal 2011 al 2013.
Attiva in INU come Socio aderente dal 1989 e membro effettivo dal 1993. Dal 1989 è membro del Consiglio Direttivo della Sezione Toscana, dal 1989 al 1994 addetta alle Relazioni Esterne, nel 1994 Segretario e poi Vice Presidente della Sezione. Dal 1993 membro della redazione regionale toscana di URBANISTICA INFORMAZIONI, dal 1996 al febbraio 2004 coordinatore della redazione regionale toscana di URBANISTICA INFORMAZIONI e corrispondente della rivista URBANISTICA. Dal 10 gennaio 1997 Presidente della Sezione Toscana, rieletta nel 1999 fino al 2001. Dal 2001-2003 in Giunta Nazionale. Dal 2001-2005 Secondo rappresentante della Sezione Toscana in Consiglio direttivo nazionale. Presidente INU Sezione Toscana dal 2005 al 2007 e rieletta dal 2008 al 29 aprile 2011. Nel Comitato fondatore della Fondazione Astengo, dal 1995 membro del Consiglio di Amministrazione, in tale ruolo confermata nel 1998 e nel 1999 fino al marzo 2001.

E’ nata a Firenze il 19 giugno 1959, dove risiede e dove è titolare di studio professionale di architettura, urbanistica e pianificazione da oltre 20 anni.
Progettista di Piani strutturali e Regolamenti urbanistici comunali (Borgo San Lorenzo (FI), bovalino (RC), Capalbio (GR), Campiglia Marittima (LI), Certaldo (FI), Gambassi Terme (FI), Guardavalle, Monasterace e Santa Caterina dello Jonio , Montaione (FI), Montignoso (MS), Niksic (Montenegro), Orbetello (GR), Piombino (LI), Rosignano Marittimo (LI), San Casciano Val di Pesa (FI), Signa (FI), Suvereto (LI), Volterra (PI), Zeri (MS) – 1997-2013); Piani territoriali di coordinamento provinciali (Provincia di Grosseto, 1998; Provincia di Siena, 2010); Progetto Strategico dei Luoghi e degli Spazi della Collettività, Disciplina della distribuzione e localizzazione delle funzioni, Quadro Conoscitivo e Valutazione del Regolamento urbanistico del Comune di Massa (2011-in corso); Piano attuativo “ Gates of Florence” a Sesto Fiorentino (2007-in corso); Piano Integrato di Sviluppo Urbano Sostenibile a Massa (2008); Piani del centro antico di Anghiari (AR), 2007-2012; del centro storico di Serravalle Pistoiese (PT), 2009; dei Parchi di Gambassi Terme e Montaione (FI), 1994, 2001, 2011-2012; del Parco archeologico di Baratti e Populonia (LI), 2003-2012; del porto turistico di Scarlino (1998); per il nuovo porto turistico di Piombino (LI), 2003-2009; del porto turistico di Marciana Marina (LI), 2009-in corso.
Consulente generale per il sistema dei Parchi della Val di Cornia e per la redazione del progetto quadro del parco di Baratti- Populonia a Piombino (LI), 1994/95; per la progettazione del 2° stralcio esecutivo “Valle Lanzi Temperino Rocca” del Parco archeominerario di San Silvestro e Monterombolo, a Campiglia M.ma (LI), 1994; per il coordinamento del Piano del Circondario Empolese Valdelsa (2008).
Svolge attività di Valutazione di Piani (Montespertoli, San Casciano Val di Pesa, Cinigiano, Fiesole, Rignano sull’Arno, Sinalunga, Castelnuovo Berardenga, Reggello, Radda, Massa, Montignoso, Lastra a Signa, Borgo San Lorenzo); di progetti (Analisi di sostenibilità ambientali ed economiche per la messa in sicurezza idraulica, Cantagallo (PO), 2005; valutazione ambientale del nuovo progetto di coltivazione e ripristino ambientale di cava Le Fornie, Castellina Marittima, 2005).
Si è occupata di valutazione in ambiti di ricerca quale consulente nel progetto Interreg IIIB Medocc “Evaluation Environnementale des plans et programmes – ENPLAN”, 2003; quale componente del Gruppo di lavoro dell’Università di Firenze nel Programma d’area nell’ambito della ricerca “Valutazione integrata e monitoraggio degli investimenti strategici nelle grandi aree urbane degradate – “Strumenti di valutazione preventiva e di monitoraggio degli investimenti strategici nelle grandi aree urbane degradate”, 2006.

Svolge attività continuative di formazione per Fondazione Giovanni Astengo e per TiForma Scrl. Si richiamano le docenze a contratto presso la Facoltà di Architettura di Firenze: corso di valutazione dei piani urbanistici e territoriali – anno accademico 2006/07, corso di Laboratorio di Urbanistica – anno accademico 2007/08, corso di Laboratorio di Progettazione Urbanistica – anno accademico 2008/09. Docente in corsi di perfezionamento e aggiornamento: Master “Scuola di governo del territorio”, Istituto di Scienze Umane, Università degli Studi di Firenze, 2007/2008, 2008/2009, Master di secondo livello in “Governance e Territorio”, Dipartimento di Architettura e Analisi della Città Mediterranea, Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria, 2008, Corso di aggiornamento per professionisti e funzionari pubblici “Progettazione e pianificazione paesaggistica-Tecniche di valutazione e di governance del paesaggio”, Università Internazionale dell’Arte, Firenze, 2009, Master in Pianificazione dello sviluppo locale, Università degli Studi di Napoli, Facoltà di Architettura, 2012

Svolge con continuità attività convegnistica.
Autrice di vari testi, dal 1991 ad oggi, sulle riviste Urbanistica – Urbanistica Informazioni – Professione Architetto – Edilizia e Territorio/Il Sole 24 Ore.
Si ricordano gli scritti più recenti: “Disastri territoriali e urbanistica”, URBANISTICA INFORMAZIONI n. 239-240, 2011; la voce “Firenze” nel “Nuovo Manuale di Urbanistica”, Gruppo Mancosu Ed., 2009; “Le città, laboratori per il rilancio della società e dell’economia” pubblicato in “La città oltre lo sprawl – Rendita, consumo di suolo e politiche urbane ai tempi della crisi”, a cura di M. Leonori e P. Testa, Ed. Solaris, Roma, 2013; “Le logiche pianificatorie per la città a zero emissioni” in “Gli Eco-Distretti Industriali tra Economia e Politiche Pubbliche, a cura di L. Fondacci, Alinea ed., Firenze, 2013; “La VAS in Toscana” in “Valutare i piani” a cura di M. Besio, G. Brunetta, M. Magoni, Ed. Mondadori, 2013; Intervista “Rendere le città più amiche? Serve un’idea di futuro”, pubblicata in e – book “Benvenuti a Grillolandia”, di Stefano Rizzato e Eliano Rossi, 2013; “Urbanistica e pianificazione territoriale” in GUIDA NORMATIVA – PARTE 62, Maggioli Editori 2014; “Rigenerazione, ovvero politiche e pratiche di pianificazione” in Urbanistica Informazioni n° 252; “Il piano strutturale deve essere di area vasta” in Il Sole 24 Ore, 27 maggio 2014; “Capacità produttiva e territori. Il contributo della pianificazione”, in “Sinergie per città e territori, riqualificazione urbana e rigenerazione dei territori”, L. Fondacci a cura di, Collana Accademica, INU Ed. 2015.

 

I commenti sono chiusi.