Città accessibili a tutti

“Città accessibili a tutti – spazio collaborativo su indirizzi, esperienze e prospettive di miglioramento del funzionamento urbano” è il nome del programma di lavoro che l’Inu ha avviato nell’ambito del suo Progetto Paese. Se ne discute in un evento il 19 luglio 2016 a Roma, alla Camera dei deputati, che rappresenta anche la presentazione e l’avvio formale del programma. I precedenti passaggi che ne hanno determinato  la configurazione e l’avvio si sono avuti il 30 aprile 2016 e l’1 – 2 luglio 2016, quando prima l’Assemblea dei soci e poi il Consiglio direttivo dell’Inu hanno approvato il programma e stabilito il suo sviluppo. L’idea era stata presentata all’interno dell’evento multimediale “Il Paese che vorrei”, organizzato nell’ambito del Congresso Inu “Progetto Paese”, che si è svolto a Cagliari dal 28 al 30 aprile 2016. (Materiale presentato a Cagliari: DiapositiveOpuscolo - Pannelli) .

Il programma “Città accessibili a tutti” impegna l’Inu per due anni.

La problematica oggetto della proposta di lavoro – il miglioramento della qualità dell’accessibilità delle nostre città – si caratterizza per la sua multisettorialità e per la sua interdisciplinarietà.  L’obiettivo è favorire una visione integrata attraverso la definizione di politiche e strategie condivise promosse e sviluppate con iniziative aventi carattere nazionale e locale in un percorso finalizzato all’individuazione di soluzioni e indirizzi applicabili concretamente.

Città accessibili a tutti è uno spazio collaborativo aperto che conta tra gli altri dell’adesione di:

- Master Progettare per tutti dell’Università La Sapienza, Roma

- Festival per le città accessibili, Foligno

- Marchio Qualità Design For All

- Consiglio Nazionale Architetti P.P.C.

- Sezioni Marche, Umbria e Toscana dell’Istituto Nazionale di Urbanistica

- Laboratorio sperimentale sulla rigenerazione urbana, nuove prassi urbanistiche di Anci e Confcommercio Imprese per l’Italia

- Sostegno di Marina Sereni, vicepresidente Camera deputati

 

La nota stampa diffusa dopo l’incontro del 19 luglio 2016

Il call for papers “Buone pratiche delle città accessibili a tutti. Esperienze inclusive e prospettive in Italia (scadenza febbraio 2017)” - Il format per l’invio dei contributiLa nota stampa (11 novembre 2016)

Iginio Rossi presenta il programma Città accessibili a tutti e il call for paper

Segnalazioni e materiale

Il 16 giugno 2016 la Regione Toscana ha organizzato dei tavoli di lavoro nell’ambito della Conferenza regionale sulla disabilità, che si terrà il 15 settembre 2016 a Firenze (è possibile iscriversi all’evento)

Il programma del Festival per le città accessibili e la scheda del workshop “Leggi, strumenti e progetti”

Gli interventi/relazioni al Festival per le città accessibili

L’intervento di Iginio Rossi   (membro della Giunta esecutiva Inu, direttore di Urbit e promotore del programma “Città accessibili a tutti”) alla Conferenza nazionale sulle politiche della disabilità che si è tenuta il 16 e il 17 settembre 2016 a Firenze

L’intervento della presidente Inu Silvia Viviani al convegno “Modificare il territorio per accogliere le disabilià” che si è svolto a Carrara il 14 settembre 2016

 

Articoli e segnalazioni di stampa

Intervento di Iginio Rossi a Prima Pagina (Radiotre) – Audio
Corriere dell’Umbria, 19 settembre 2016 – Festival per le città accessibili
SuperAbile - Festival per le città accessibili
SuperaAbile e Impresedilinews -  Call for paper Buone pratiche

 

I commenti sono chiusi.