Archivi categoria: Rassegna Stampa

Milano – Parigi in 4 ore nel 2028. Monti e Hollande varano la Tav

04/12/2012
Il premier italiano e il presidente francese confermano come annunciato l’inizio dei lavori per la realizzazione dell’Alta velocità Torino – Lione. Ora la palla passa all’Unione europea, che ha a carico una parte importante dell’opera. L’articolo del Corriere della Sera 

Campanili addio. E ogni cittadino risparmia 31 euro

04/12/2012
Sì al referendum, si fondono due piccoli Comuni in provincia di Udine. Un’operazione fallita altrove. L’articolo del Corriere della Sera

Assalto al decreto sulle Province

04/12/2012
Resta difficile la conversione del decreto di riordino sulle Province, in commissione al Senato arriva una valanga di emendamenti, per di più nel bel mezzo di un ingorgo legislativo. L’articolo del Sole 24 Ore 

Vendita “forzosa” degli immobili: Casse in allarme

04/12/2012
Emendamento al decreto sviluppo che “facilita” la dismissione del patrimonio immobiliare delle casse di previdenza dei professionisti per obiettivi di social housing. Protestano gli enti. L’articolo del Sole 24 Ore 

Le smart cities, una molla da 11 miliardi

03/12/2012
Da qui al 2020 dall’Europa arriveranno 11 miliardi di finanziamenti per i progetti smart in ambito urbano. L’Italia, con Genova, Torino e Bari, già si è tolta qualche soddisfazione. Ma occorre puntare a un visione più complessiva per migliorare il rendimento. L’articolo di Corriere Economia

Una carta d’identità per i fabbricati

03/12/2012
La proposta al Made Expo per incentivare la riqualificazione energetica degli edifici: dotarli di una sorta di carta d’identità che ne valuti la sostenibilità. Se i valori sono elevati si potrebbe alleggerire l’imposizione fiscale. L’articolo di Corriere Economia

Costa Smeralda, il cantiere dell’emiro

03/12/2012
L’emiro del Qatar starebbe preparando un investimento da un miliardo di euro in Gallura. Hotel, residence, un centro congressi: mezzo milione di metri cubi di nuove costruzioni. Gli ambientalisti si mobilitano. L’articolo de la Repubblica

Aeroporti, il piano è un puzzle da costruire

03/12/2012
Si attende ancora l’approvazione del Piano nazionale degli aeroporti. Uno strumento indispensabile per individuare le priorità e togliere incertezza agli investitori. L’articolo dell’inserto de la Repubblica “Affari e finanza”

Tav, Parigi allunga i tempi: “Servono tre anni in più”

03/12/2012
Oggi vertice decisivo Monti – Hollande per il via libera all’Alta velocità Torino – Lione. Si affaccia nel frattempo la possibilità che i francesi chiedano di spostare in avanti di tre – quattro anni la scadenza per il completamento dell’opera.  L’articolo de La Stampa

Le Province: “Sul riordino il Parlamento non si fermi ora”

30/11/2012
L’Upi, di fronte all’empasse che si registra nella conversione del decreto di riordino delle Province, chiede uno scatto di volontà per non far cadere la riforma, ma anche interventi sul provvedimento, a cominciare dal nodo delle risorse e della trasformazione delle Province in enti di secondo livello. La lettera del presidente dell’Unione Province Italiane Antonio Saitta al Corriere della Sera

Concessioni balneari prorogate di 30 anni

30/11/2012
Inseriti nel decreto sviluppo bis due emendamenti concordati con il governo: proroga agli operatori fino al 2045 delle concessioni balneari e abbassamento da 500 a 100 milioni della soglia di valore delle opere oltre il quale varrà il credito d’imposta.  L’articolo del Sole 24 Ore

Lunedì vertice Monti – Hollande

30/11/2012
Attesa per l’incontro del 3 dicembre, a Lione, tra il presidente del Consiglio italiano Monti e il presidente francese Hollande. Segnali positivi sul via libera all’Alta velocità arrivano intanto dal governo francese. L’articolo di Avvenire

“La Francia non si ferma. La Torino – Lione la vuole il presidente Hollande”

30/11/2012
Intervista al sindaco di Lione, sicuro che dal vertice di lunedì tra Monti e il presidente francese Hollande arrivi il via libera definitivo all’Alta velocità Torino – Lione. L’intervista da La Stampa

Le nuove misure: un garante per l’ambiente

30/11/2012
L’ultima bozza del decreto “Salva – Ilva” prima dell’approvazione del Consiglio dei ministri. Un garante vigilerà sull’applicazione dell’Autorizzazione integrata ambientale. L’articolo del Corriere della Sera

Addio al vecchio modello Roma, è il tempo di un nuovo riformismo urbano

29/11/2012
Le elezioni comunali a Roma sono alle porte, la città vi arriva cambiata rispetto a quattro anni fa. E’ irrealistico riproporre il “modello Roma” che ha fatto la fortuna del centrosinistra capitolino nella prima parte di questo secolo. Occorre ripensare gli interventi tenendo conto del venir meno della disponibilità delle risorse pubbliche, puntando sulla partecipazione e sul terzo settore e assumendo come urgente la necessità di riqualificare molte parti della città. L’articolo di Roberto Morassut su Europa

“Porteremo a casa fisco, sviluppo e province”

29/11/2012
Il governo, nonostante i segnali negativi degli ultimi giorni, è fiducioso e conta di far approvare dalle Camere gli ultimi provvedimenti chiave prima della fine della legislatura, tra cui il decreto di accorpamento delle Province. L’intervista al ministro dei Rapporti con il Parlamento Piero Giarda dal Sole 24 Ore 

Edilizia, comuni inefficienti

29/11/2012
Pratiche edilizie, social housing, dismissione del patrimonio immobiliare. Il Politecnico di Milano scatta una fotografia ai 110 capoluoghi di provincia. L’articolo di Italia Oggi 

Arriva il decreto, riapre l’Ilva

28/11/2012
Pronto il decreto che consentirà la riapertura dell’Ilva, il governo lo varerà venerdì. Due articoli, l’Autorizzazione integrata ambientale è parte del provvedimento. L’articolo de La Stampa

Rinvio delega fiscale, contrasti su catasto e abuso del diritto

28/11/2012
L’Aula del Senato rinvia la delega fiscale in commissione Finanze. Al centro dello scontro la riforma del catasto. L’articolo del Sole 24 Ore

Delrio: “Ora usiamo i fondi Ue”

28/11/2012
Il presidente dell’Anci Graziano Delrio fa un appello al governo: i Comuni hanno risposto bene al piano città, ora l’esecutivo faccia la sua parte reperendo le risorse mancanti. E sbloccando gli investimenti possibili vincolati dal patto di stabilità. L’intervista dal Sole 24 Ore