Archivi categoria: Comunicati stampa

Bozza di riforma della professione di architetto, l’INU: “Cooperare per difendere l’urbanistica”. Anche il laboratorio INU Giovani elabora un documento

31/03/2020
“La bozza di riforma dell’ordinamento della professione di Architetto predisposta dal CNAPPC e sottoposta ai Consigli provinciali degli OAPPC il 3 marzo 2020 ha suscitato fin dalla sua apparizione una serie di reazioni preoccupate anche negli ambienti ordinistici a cui l’INU ha dato immediato risalto, diffondendo le valutazioni di quanti mettevano in evidenza punti rilevanti del documento che segnalano un preoccupante arretramento rispetto alle acquisizioni di decenni di dibattito scientifico e di iniziativa istituzionale”: comincia così il documento dell’Istituto Nazionale di Urbanistica sulla bozza di riforma in fase di consultazione presso gli Ordini provinciali. Tra i punti che hanno suscitato l’attenzione e aperto il dibattito vi è la sostanziale eliminazione della figura del pianificatore che, assieme a quelle del paesaggista e del conservatore, confluirà nell’unica generale dell’architetto.

L’INU nel documento ricorda il senso delle prese di posizione delle associazioni culturali e scientifiche del mondo dell’urbanistica, e del settore accademico che ha evidenziato come “la formazione e la ricerca universitaria hanno ormai configurato un profilo professionale di urbanista che è riconosciuto a livello internazionale, e che risponde ad una precisa domanda sociale per quanto riguarda il governo del territorio e il conseguimento di obiettivi di promozione sociale e sostenibilità ambientale ampiamente condivisi”, mentre  associazioni a tutela dell’esercizio della professione di urbanista e pianificatore, a cui si è aggiunta l’associazione dei paesaggisti “hanno denunciato l’assenza di un loro riconoscimento ed inquadramento nella proposta di riforma, che non si fa carico peraltro del futuro di quanti già esercitano un’attività professionale in questi campi”.
Sulla scorta di questo dibattito l’INU “non può che difendere la formazione e la pratica dell’urbanistica, sostenendo le associazioni scientifiche e professionali che promuovono la sua conoscenza e il suo esercizio, e fornendo il suo contributo di esperienza e di elaborazione alla discussione che si confida verrà promossa al più presto dal CNAPPC in vista dell’emendamento e della condivisione del progetto di riforma della professione dell’Architetto da parte di tutti i soggetti interessati. Fa appello infine a tutte queste forze a cooperare perché le indubbie difficoltà che ciascuna di esse sta vivendo in questo periodo di crisi gravissima possano essere affrontate con la consapevolezza che l’urbanistica e la pianificazione territoriale potranno rivelarsi nuovamente indispensabili nella lunga e faticosa ricostruzione che ci attende dopo la fine dell’emergenza sanitaria”.

Anche il laboratorio di giovani urbanisti “Inu Giovani”, costituito a febbraio scorso, ha elaborato un proprio documento sulla bozza di riforma. Vi si legge in un passaggio: “Un effetto non dichiarato della proposta di riforma sarà la soppressione dei corsi di laurea triennali e magistrali in urbanistica e pianificazione territoriale, paesaggistica e ambientale (L-21 e LM-48), vanificando tutti gli sforzi finora compiuti dal mondo universitario per formare nuove figure professionali necessarie e utili ad affrontare le sfide poste da un mondo in costante cambiamento.  Vogliamo rivolgere una domanda ai membri del Consiglio Nazionale e a tutti i Consiglieri provinciali: una volta laureati, quale sarà il futuro lavorativo per questi ragazzi? Non sono architetti e quindi non potranno iscriversi all’Ordine, ma sono Pianificatori e formati e qualificati molti più di altre figure professionali ad elaborare e firmare strumenti per il governo del territorio. Noi siamo convinti che all’interno dei 105 Ordini provinciali la discussione debba essere ancora più aperta: questo documento, così com’è stato concepito non può essere accettato. Non ci basta che la figura del pianificatore rientri tra le ‘specializzazioni’ interne all’ordine perché l’istituzione delle “specializzazioni” non è obbligatoria e non garantisce nessuna tutela.

I documenti completi di INU e INU Giovani sulla bozza di riforma

Ufficio stampa Istituto Nazionale di Urbanistica
Andrea Scarchilli
E – mail: 
ufficiostampa@inu.it
mob: 3296310585

Novant’anni di INU, online il portale

11/03/2020

E’ online all’indirizzo www.inu90.com il portale che raccoglie le iniziative di celebrazione per il novantesimo anniversario della nascita dell’Istituto Nazionale di Urbanistica.

(altro…)

Prevenzione, emergenze ambientali e professioni tecniche: il 7 febbraio il seminario a Popoli

04/02/2020
“Sinergie di comunità per la prevenzione delle emergenze ambientali. Il ruolo attivo delle professioni tecniche” è il titolo del seminario che si svolgerà venerdì 7 febbraio a partire dalle 14.30, presso il Teatro comunale di Popoli (Piazzetta della Pietà 21), in provincia di Pescara. Il seminario deontologico è organizzato dalla Fondazione Architetti Chieti Pescara, con il patrocinio del Comune di Popoli, in collaborazione con la sezione Abruzzo e Molise dell’Istituto Nazionale di Urbanistica.

L’intento è quello di ribadire l’urgenza di mettere a punto, su più livelli di governo, efficaci strategie operative di prevenzione dei rischi naturali, da fondare su idonei processi partecipati e su sinergie di comunità, cioè che coinvolgano le varie componenti sociali ed ispirate da concreta declinazione del principio di sussidiarietà. La diffusione e circolazione di conoscenze condivise, con il contributo degli organi di informazione (giornalismo d’inchiesta o di approfondimento) può accrescere la consapevolezza delle popolazioni in ordine all’esposizione ai rischi e la loro stessa capacità di coesione e di reazione, elevando il livello di sicurezza percepita (fiducia nelle istituzioni) e la capacità reale di risposta in caso di calamità naturali. Il ruolo delle professioni tecniche e perciò di un approccio multi disciplinare è fondamentale. Per questo si alterneranno sul palco diverse competenze: geologi, ingegneri, un meteorologo di fama. Saranno presentati anche alcune buone prassi rinvenibili sul territorio regionale, quanto a organizzazione dei sistemi locali di Protezione Civile, come quella del Comune di Avezzano. Le conclusioni saranno affidate a Paolo Fusero, Direttore del Dipartimento di Architettura di Pescara dell’Università D’Annunzio, e al Consigliere Nazionale del CNAPPC, Arch. Walter Baricchi, delegato alla cura di Cooperazione, Solidarietà e Protezione Civile per l’Organismo di rappresentanza Nazionale degli Architetti.

“In futuro, i tecnici (professionisti) – sostiene l’architetto Aldo Cilli, Consigliere della Fondazione e promotore del Seminario – non dovranno più essere considerati quali semplici risolutori di problemi nei programmi di ricostruzione successivi ai disastri, ma andranno ascoltati anche in quelle attività decisionali preliminari nelle quali si delineano gli strumenti e le risorse funzionali a mitigare e gestire i rischi. Agli architetti, però – afferma ancora l’esponente della Fondazione e Segretario Regionale INU –  quali figure capaci di immaginare e plasmare lo spazio, a varie scale, è richiesto, nell’espletamento di ogni atto di progettazione, di rivalutare dimensione etica e consapevolezza deontologica a volte smarrita. Che si tratti dell’edilizia o dell’urbanistica, o altro, una nuova centralità dei tecnici deve riaffermarsi proprio attraverso la piena conoscenza del territorio, inteso nella sua plurale accezione e mutevole complessità, tenendo conto delle sue fragilità, dei rischi cui è sempre più esposto, per effetto di fenomeni meteorologici di violenza non sempre prevedibile, che rendono tangibili i cambiamenti climatici globali in atto”. 

A14, Inu Abruzzo e Molise: “La crisi ha radici lontane, nel territorio abruzzese non si pianifica e non si progetta”

23/01/2020
Può essere utile chiarire che la crisi in cui l’Abruzzo, in particolare le arterie stradali e autostradali di un lungo tratto costiero, è attanagliato da settimane ha cause recenti e lontane. Le recenti le conosciamo, e derivano dai provvedimenti giudiziari di cui alcuni viadotti autostradali sono stati oggetto; le lontane, invece, affondano nella cronica e grave mancanza di programmazione e pianificazione che il territorio abruzzese sconta”: comincia così l’analisi di Luana Di Lodovico, urbanista, che interviene a nome della sezione Abruzzo e Molise dell’Istituto Nazionale di Urbanistica, presieduta da Roberto Mascarucci (sezione che è tra i promotori di un convegno che si svolgerà domani a Pescara sulla necessità di una nuova legge regionale sul governo del territorio), di cui è vicepresidente.

(altro…)

Una nuova legge urbanistica per l’Abruzzo: venerdì il convegno a Pescara

20/01/2020
Una nuova legge regionale per il governo del territorio: la discussione sarà aperta venerdì 24 gennaio a Pescara, all’Auditorium Leonardo Petruzzi, a partire dalle 9.30, in un convegno promosso per lo scopo dalla sezione Abruzzo e Molise dell’Istituto Nazionale di Urbanistica, dalla Federazione Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori di Abruzzo e Molise e dalla Federazione Regionale degli Ordini di Ingegneri d’Abruzzo. Tra gli interventi, oltre a quelli dei presidenti delle tre organizzazioni (Roberto Mascarucci, Giustino Vallese e Maurizio Fusilli), ci saranno quelli del sindaco di Pescara Carlo Masci, del Presidente della Regione Abruzzo Marco Marsilio, del segretario nazionale dell’Inu Francesco Domenico Moccia. Avranno luogo inoltre nel corso del convegno una tavola rotonda, e un forum tecnico a cui prenderanno parte ricercatori e tecnici per approfondire i diversi aspetti e mettere in luce la necessità di una normativa regionale sul governo del territorio. Le conclusioni sono affidate all’assessore regionale all’Urbanistica Nicola Campitelli.

Il presidente di Inu Abruzzo e Molise Mascarucci sottolinea ed elenca i punti e gli assi di riferimento da cui deve partire un dibattito e una discussione che approdi alla nuova legge urbanistica: “Deve essere una legge – quadro, chiara e sintetica; deve basarsi su un quadro di conoscenze condivise; occorre che vi sia coerenza tra il progetto dello sviluppo dello spazio territoriale e le decisioni di spesa; deve contenere un innovativo ruolo per la pianificazione di livello intermedio, che spetta per legge alle Province; deve garantire la sostenibilità delle politiche e delle azioni, il contenimento del consumo di suolo e la rinascita urbana”.

Innovazione e città, l’accordo INU – CNR

20/01/2020

Il Presidente INU Michele Talia e il Direttore del CNR-DIITET Emilio Fortunato Campana oggi al workshop a Roma

20/01/2020
Una cooperazione per “l’individuazione e lo sviluppo di azioni di coordinamento, programmazione e divulgazione scientifica nei settori della analisi della città, della progettazione e della pianificazione urbanistica”, con l’obiettivo di promuovere e conseguire l’innovazione. E’ il cuore dell’accordo quadro tra Istituto Nazionale di Urbanistica (INU) e Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), sottoscritto dai presidenti Michele Talia e Massimo Inguscio. L’accordo è stato presentato oggi nel corso di un workshop a Roma. 

(altro…)

Tar su Prg L’Aquila, la nota di Inu Abruzzo e Molise con le associazioni

11/12/2019
Di seguito il comunicato stampa di Inu Abruzzo e Molise con le sezioni locali di Archeoclub, Italia Nostra, Legambiente Beni Culturali Abruzzo, Rifiuti Zero, Pro Natura, Fr.Azioni Fra.Intese in merito al pronunciamento del TAR sulla questione della variante alle NTA del PRG dell’Aquila:

(altro…)

Rilancio Bagnoli, a Milano la presentazione del concorso internazionale di idee

09/12/2019
Oggi 9 dicembre viene presentato a Milano il concorso internazionale di idee per disegnare il nuovo paesaggio dell’ex area industriale di Bagnoli a Napoli. L’evento è organizzato da Invitalia con il patrocinio dell’Istituto Nazionale di Urbanistica. Il comunicato stampa

Inu Sicilia, il nuovo Consiglio direttivo e le cariche sociali

25/11/2019
Il 18 Ottobre 2019 si è svolta a Palermo, nella sede del Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi, l’Assemblea degli iscritti della sezione siciliana dell’Istituto Nazionale di Urbanistica (Inu Sicilia), che ha eletto il nuovo Direttivo per il Biennio 2019/21.

(altro…)

L’urbanistica del giorno dopo: il Congresso di Inu Calabria

06/11/2019
La sezione INU Calabria si accinge, il 6 dicembre prossimo, a celebrare il proprio Congresso sulla scia del rinnovamento che ha segnato il nuovo percorso dell’Istituto regionale già dal 2016 con la composizione di un nuovo Consiglio direttivo.

(altro…)

Il programma di Urbanpromo Progetti per il Paese. Dal 12 al 15 novembre alla Nuvola Lavazza a Torino

05/11/2019

Uno scatto della Nuvola Lavazza

Si terrà dal 12 al 15 novembre alla Nuvola Lavazza a Torino la sedicesima edizione di Urbanpromo “Progetti per il Paese”, l’evento nazionale di riferimento sulla rigenerazione urbana organizzato dall’Istituto Nazionale di Urbanistica e da Urbit. Urbanpromo “Progetti per il Paese” è formato da una esposizione di progetti e da un qualificato programma di convegni.

(altro…)

Sviluppo urbano sostenibile: una presentazione Inu in Cina

23/10/2019

Pietro Garau (a destra) con Liu Gongyi, direttore dell’Ufficio del Piano di Airport New City, Xixian, e co – organizzatore del Forum

“La Cina sta ora spostando la sua attenzione dalla ‘rapidità’ alla qualità”, ha dichiarato Yue Huafeng, presidente e segretario del partito della Conferenza Politica Consultiva della città di Xi’an e segretario del gruppo di lavoro del partito del comitato di gestione della “Xixian New Area”. Si tratta del discorso di apertura al Forum nazionale sullo Sviluppo Urbano Innovativo tenutosi il 13 ottobre scorso a Xi’an, città di circa dodici milioni di abitanti nel cuore della Cina già capitale, duemila e duecento anni fa, del primo impero cinese e punto di partenza della storica Via della Seta.

(altro…)

Dal 17 al 19 ottobre a Firenze la Rassegna urbanistica regionale toscana

14/10/2019

Giovedì 17 ottobre, alle ore 16, sarà inaugurata presso la  Palazzina Reale di Santa Maria Novella a Firenze la IV Rassegna Urbanistica Regionale della Toscana, organizzata dalla sezione Toscana dell’Istituto Nazionale di Urbanistica con la collaborazione della Fondazione Architetti Firenze e il patrocinio del Dipartimento di Architettura dell’Università di Firenze.

(altro…)

Urbanpromo social housing, il programma. Il 12 e 13 novembre alla Nuvola Lavazza a Torino

08/10/2019

La Nuvola Lavazza a Torino


E’ definito il programma della nona edizione di Urbanpromo social housing, che si svolgerà il 12 e il 13 novembre prossimi a Torino, alla Nuvola Lavazza. Urbanpromo social housing è la manifestazione specialistica dedicata all’abitare sociale promossa dall’Inu insieme con Fondazione Cariplo, Compagnia di San Paolo e Fondazione Sviluppo e Crescita CRT. Partecipano alla realizzazione della manifestazione CDPi Sgr, Fondazione Housing Sociale e Fondazione CR Cuneo. Urbanpromo social housing si svolgerà all’interno della sedicesima edizione di “Urbanpromo Progetti per il Paese”, in programma alla Nuvola Lavazza dal 12 al 15 novembre.

(altro…)

Premio URBANISTICA, proclamati i vincitori. La premiazione a Urbanpromo Progetti per il Paese

26/09/2019
Proclamati i vincitori del Premio Urbanistica, il concorso indetto dalla rivista scientifica dell’Istituto Nazionale di Urbanistica che dal 2006 seleziona i progetti preferiti dai visitatori di Urbanpromo, l’evento nazionale di riferimento per la rigenerazione urbana organizzato dall’Inu e da Urbit. Nel corso della manifestazione dello scorso anno alla Triennale di Milano i visitatori hanno scelto, tramite referendum, dieci progetti tra quelli esposti nella gallery del sito www.urbanpromo.it

(altro…)

A Venezia la terza edizione di Urbanpromo Green. La sostenibilità per la pianificazione e la progettazione urbana

05/09/2019

La terza edizione di Urbanpromo Green, la due giorni incentrata sull’applicazione del principio della sostenibilità nella pianificazione della città e del territorio e nella progettazione e realizzazione degli interventi, si terrà il 19 e 20 settembre prossimi a Palazzo Badoer, sede della Scuola di Dottorato dell’Università Iuav di Venezia. Urbanpromo Green è il primo dei tre eventi di Urbanpromo, organizzato dall’Istituto Nazionale di Urbanistica e da Urbit, a cui faranno seguito Urbanpromo social housing (12 – 13 novembre) e Urbanpromo Progetti per il Paese (12 – 15 novembre) alla Nuvola Lavazza a Torino.

(altro…)

Workshop Onu a Potenza, la partecipazione dell’Inu

17/07/2019
La sezione Basilicata dell’Inu è intervenuta ai lavori del workshop internazionale “Migliorare la resilienza delle comunità e la sicurezza umana delle comunità vulnerabili nelle aree urbane attraverso l’implementazione del Framework di Sendai per la riduzione del rischio di catastrofi 2015-2030”. Il Workshop di Scambio tra Città e Territori è organizzato dalla Provincia di Potenza nell’ambito del ruolo attivo esercitato da anni all’interno della campagna UNISDR Making Cities Resilient. L’Inu ha presentato alle delegazioni delle città del continente africano che partecipano al programma di lavoro la propria mission connessa alle specificità territoriali di rilancio della pianificazione urbana e territoriale in forme utili alla gestione del territorio in una prospettiva di sviluppo sostenibile in Basilicata.

Le nuove cariche istituzionali dell’Inu

05/07/2019

Il nuovo Presidente dell’Inu Michele Talia
Da sinistra Moccia, Talia, Arcidiacono e Tondelli

Il Consiglio direttivo dell’Istituto Nazionale di Urbanistica, rinnovato nei membri nell’assemblea tenutasi nel corso del XXX Congresso a Riva del Garda, ha eletto alle cariche istituzionali il presidente Michele Talia, il vicepresidente Andrea Arcidiacono, il tesoriere Simona Tondelli e il segretario generale Francesco Domenico Moccia.

(altro…)

Città accessibili a tutti, il programma 2019 – 2021

03/07/2019
A tre anni dal lancio del progetto – era il luglio 2016 quando a Roma, alla Camera dei deputati, l’Istituto Nazionale di Urbanistica si faceva apripista di “Città accessibili a tutti” – ecco il secondo programma di lavoro triennale.

(altro…)

Ricostruzione L’Aquila, la diffida di Inu Abruzzo e Molise

07/07/2019
Le associazioni Inu – sezione Abruzzo e Molise, Italia Nostra – sezione dell’Aquila, Archeclub d’Italia Onlus L’Aquila, Legambiente Abruzzo Beni Culturali e Pro Natura Abruzzo hanno presentato formale diffida al Sindaco del Comune dell’Aquila, all’Assessore all’Urbanistica, alla Segretaria Generale e al dirigente del settore urbanistica e pianificazione (e per conoscenza anche al Presidente del Consiglio Comunale, al Prefetto dell’Aquila e alla Soprintendente all’Archeologia, Belli Arti e Paesaggio per la città dell’Aquila ed i Comuni del Cratere) al fine di revocare in autotutela il provvedimento del Consiglio comunale n. 21 dell’11 aprile 2019, ovvero il provvedimento con cui sono state adottate nuove misure per la ricostruzione e le demolizioni degli aggregati storici nelle frazioni.

(altro…)