Città e Territorio, gli ultimi giorni per l’iscrizione al Master

20/04/2017
Si stanno completando le ultime iscrizioni (scadenza 8 maggio) al primo Master nazionale “Città e territorio. Strategie e strumenti innovativi per la protezione dai rischi dei territori in crisi”, promosso dall’INU assieme all’UNIVPM (Università Politecnica delle Marche), che riunisce, oltre a dirigenti delle pubbliche amministrazioni, professionisti e ricercatori affiliati all’INU, i migliori laureati di 40 Atenei italiani aderenti alla SIU, esperti e professionisti dell’ISTAO (Istituto Adriano Olivetti) e del CeNSU (Centro Studi Urbanistici), degli Ordini degli Architetti.

La prestigiosa iniziativa ha il suo cuore operativo nel Workshop residenziale che si svolgerà nell’area del Cratere, a Camerino dal 17 al 22 Luglio 2017, dove sono stati resi disponibili, sia alloggi per pernottamento di docenti e discenti, sia mensa e locali attrezzati per un laboratorio, che affronterà i problemi della ricostruzione sociale, economica e urbanistico-territoriale dell’area del Cratere, con approfondimenti progettuali di dettaglio in una prima fascia che attraversa due regioni e tre Comunità montane, da Fabriano a Camerino, a Norcia, a Visso.

L’obiettivo dichiarato dal Workshop è costituire il primo nucleo operativo che possa consolidarsi poi come struttura permanente per monitorare l’evoluzione del percorso di rigenerazione dell’intera area del Cratere, gestendo la transizione verso un nuovo modello di vita e lavoro in quei territori ad alto rischio.

Il Master dunque, al quale partecipano sessanta docenti con i più noti urbanisti e territorialisti provenienti da tutti gli Atenei italiani (Federico Oliva, Patrizia Gabellini, Carlo Gasparrini, Maurizio Carta, Alessandro Balducci, Corrado Zoppi, Maurizio Tira, Domenico Moccia, Michelangelo Russo, e tanti altri colleghi), economisti (Gian Luca Gregori), sociologi (Aldo Bonomi), professori esperti di geologia e geotecnica (Erio Pasqualini) offrirà una eccezionale “alta formazione” interdisciplinare per preparare superesperti, ai quali verrà demandata la prevenzione, la gestione dell’emergenza, la programmazione/pianificazione del domani.

Seguendo inoltre il percorso di grande attenzione ai più meritevoli e in condizioni economiche non agiate, è stata ammessa l’iscrizione con quote ridotte del 50% (da 3.500 euro a 1750 euro) ai residenti nell’area vasta del Cratere o a componenti di nuclei familiari, provenienti da tutta Italia, con reddito familiare ISEE non superiore a 21.000 euro.

Il Consiglio Nazionale degli Architetti riconosce 20 crediti professionali ai partecipanti al Master, automaticamente convalidati da tutte le sedi regionali.

Il Comitato Scientifico, sotto la responsabilità del Coordinatore Scientifico, prof Fabio Bronzini, si compone dei professori: Andrea Arcidiacono, Michelangelo Russo, Maurizio Tira, Maurizio Carta, Paolo Colarossi, Matteo Di Venosa, Carlo Gasparrini, Giuseppe Losco, Pietro Marcolini, Stefano Marasca, Vittorio Salmoni, Claudio Centanni.

Oltre al laboratorio residenziale che opererà nell’Area del cratere, le lezioni si terranno il venerdì e il sabato mattina nella prestigiosa Villa Favorita, sede dell’ISTAO, in Ancona con facilitazione per il pernottamento e la ristorazione.

Molte lezioni (ad esempio del venerdì mattina) potranno essere seguite in modalità e-learning direttamente dai luoghi di residenza o in differita.

Le iscrizioni si chiudono l’8 Maggio.

Le lezioni inizieranno il 5 Giugno 2017.

Per qualsiasi informazione si può far riferimento alla Segreteria Scientifica Univpm: g.marinelli@univpm.it e Istao: giuseppe.sestili@istao.it; informa@istao.it, e al Servizio Didattica dell’Università Politecnica delle Marche, Via Oberdan n. 12 – 60122 Ancona, Tel. 071.220.2306, Fax 071.220.2308, e-mail: master.ingegneria-economia@univpm.it

Le iscrizioni sono aperte fino all’8 Maggio, termine dopo il quale verranno selezionati gli iscritti più meritevoli nelle condizioni previste dal bando per la partecipazione

Articolo pubblicato in: Formazione, In Evidenza, InuInforma, NL
Tag articolo: ,  
 

I commenti sono chiusi.