Premio Letteratura Urbanistica, ecco i vincitori. Premiazione il 19 dicembre alla Giornata di Studi Inu

07/12/2015
locandina_premio_INU_2015_20maggio
Sono ufficiali i vincitori della quarta edizione del Premio Letteratura Urbanistica, organizzato e promosso dall’Istituto Nazionale di Urbanistica e da Inu Edizioni. Il Premio ha la finalità di promuovere la cultura urbanistica e divulgare le attività teoriche e di ricerca nel campo dell’urbanistica. 

All’edizione 2015 hanno partecipato 18 monografie, 30 articoli di rivista, 6 contributi in libri collettanei, 6 inediti. Una risposta superiore rispetto a quella degli anni scorsi, a testimonianza di un interesse crescente per l’iniziativa. La procedura di individuazione dei vincitori si è svolta in due passaggi: nel primo un comitato scientifico di urbanisti di alto profilo (composto da Anna Maria Cristina Bianchetti, Roberto Busi, Maurizio Carta, Arnaldo Bibo Cecchini, Simone Cola, Paola Di Biagi, Giuseppe Fera, Luisa Fontana, Paolo Fusero, Paolo La Greca, Claudia Mattogno, Francesco Domenico Moccia, Corinna Morandi, Giancarlo Paba, Matelda Reho, Manuela Ricci, Mosè Ricci, Francesco Selicato, Luca Zevi) ha individuato una rosa ristretta di lavori che sono stati sottoposti al giudizio dei soci dell’Istituto Nazionale di Urbanistica, che in un referendum online hanno scelto il vincitore per ciascuna delle categorie.

Per la sezione “Monografie” hanno vinto ex aequo “TEMPORIUSO. Manuale per il riuso temporaneo di spazi in abbandono, in Italia (Altreconomia Edizioni, 2014)” di Isabella Inti, Giulia Cantaluppi e Matteo Persichino e ”In the City on the Cities (LiSt Lab 2015)” di Carlo Gasparrini.

Nella categoria “Contributi in libri collettanei” ha avuto la meglio il lavoro di Marichela Sepe, “Innovazione e sostenibilità nelle politiche urbane europee”, inserito all’interno del volume  “Una politica per le città italiane” pubblicato da INU Edizioni.

Negli “Articoli in rivista” ha prevalso quello di Fabiola Fratini, ”HafenCity Amburgo: un Progetto Integrato”, pubblicato all’interno del numero 256 di Urbanistica Informazioni.

Gli “Inediti” sono stati vagliati da una giuria ad hoc, composta dalla presidente di Inu Edizioni Marisa Fantin, dal Responsabile scientifico del Premio Francesco Domenico Moccia, dal Direttore della rivista Urbanistica Federico Oliva, dal Direttore della rivista Urbanistica Informazioni Francesco Sbetti, dal Direttore della collana Dossier Laura Pogliani, dal Direttore della collana Piani e Progetti Francesca Calace, dal rappresentante della Giunta esecutiva INU Francesco Rossi e dalla responsabile della Segreteria organizzativa Enrica Papa. Qui ha prevalso Emanuela Coppola con “Infrastrutture sostenibili urbane”, e sono stati ritenuti meritevoli di segnalazione i lavori di Federico Dallavalle, “Le attività sportive nel paesaggio bistagionale: il ruolo dell’impianto a fune Pinzolo/Madonna di Campiglio e della stazione di Plaza” e di Virginio Chioatto, “Territorio in vendita”.

La premiazione degli autori sarà il 19 dicembre nell’ambito della IX Giornata di Studi Inu, a Napoli presso il Dipartimento di Architettura dell’Università Federico II in Via Forno Vecchio. Nella stessa giornata si celebreranno i cento anni del maestro Giovanni Astengo e si terrà  una tavola rotonda a cui prenderanno parte i direttori delle maggiori riviste di urbanistica nel nostro Paese. Il 18 dicembre, invece, ci sarà la discussione generale sui temi proposti di un call for paper che ha raccolto circa 400 contributi.

 

Per informazioni
Andrea Scarchilli
Ufficio stampa Istituto Nazionale di Urbanistica
Mob: 329.6310585 
E – mai: ufficiostampa@inu.it 

Articolo pubblicato in: Comunicati stampa, In Evidenza, InuInforma
Tag articolo:  
 

I commenti sono chiusi.