Comune di Genova, pratiche edilizie: via alla digitalizzazione

09/05/2014
Da lunedì 5 maggio ha preso avvio la nuova piattaforma informatica dello Sportello Unico dell’Edilizia del Comune di Genova che, nel contesto delle misure di semplificazione e riduzione degli oneri burocratici a carico di imprese e cittadini, si pone l’obiettivo della completa digitalizzazione delle pratiche edilizie: permessi di costruire, dia, scia, certificati di agibilità, autorizzazioni per vincolo idrogeologico, autorizzazioni paesaggistiche e certificati di destinazione urbanistica. 

Il progetto si svilupperà in tre fasi, articolate in maniera da consentire un graduale passaggio dalle attuali modalità di presentazione e gestione delle pratiche, con la consegna presso gli uffici del Comune in formato cartaceo, alla trasmissione digitale della documentazione e conseguente gestione del procedimento totalmente informatizzata.

La prima fase, attualmente avviata, prevede la presentazione di tutte le domande attraverso il portale informatico dell’Edilizia, appositamente realizzato, con conseguente eliminazione delle decine di modelli pubblicati sul sito del Comune e semplificazione nelle scelte da compiere. Il sistema consentirà infatti, attraverso una compilazione assistita, l’automatica generazione del modulo di domanda e restituirà l’elenco dei documenti da allegare per ogni tipo di richiesta. Allo scopo di testare il corretto funzionamento della banca dati elaborata dalla civica amministrazione, la prima fase consentirà agli utenti, per alcuni mesi, di produrre gli allegati in formato cartaceo e consegnarli presso gli appositi uffici dedicati alla ricezione delle pratiche.

A questa fase ne seguirà una seconda che offrirà la possibilità di trasmettere tutta la documentazione in formato digitale ovvero optare per la consegna a mano degli allegati ed, infine, la terza fase avvierà il pieno regime informatizzato delle pratiche edilizie.

Il progetto, che ha visto la piena collaborazione di tutti gli ordini professionali, è improntato a garantire uniformità e piena trasparenza nelle richieste documentali della civica amministrazione e a semplificare l’interscambio informativo tra uffici e cittadini.

Il programma è stato realizzato con l’utilizzo di sistemi open source nell’ambito di PEOPLE (Progetto Enti On-line Portali Locali E-government), ed è quindi riutilizzabile da qualsiasi Comune interessato (ovviamente ligure, stante le differenze tra le legislazioni regionali in materia urbanistico-edilizia)

Quindi un notevole passo in avanti per quanto riguarda la trasparenza delle attività del Comune di Genova, e, pur nella complessità della materia, anche verso la semplificazione della comunicazione tra PA e cittadino: infatti il “percorso guidato” di costruzione della pratica edilzia consentirà di districarsi nelle varie articolazioni che assumono le procedure edilizie (PAS, SCIA, DIA, Permesso di costruire, …) in funzione delle tipologie di intervento (i tecnici ne hanno conteggiato oltre 120 …..), sperando che ennesime “semplificazioni” legislative non introducano ulteriori variabili!

Un ultimo cenno: nonostante la crisi del settore, il numero delle pratiche urbanistico-edilizie che il Comune ha ricevuto nei primi mesi dell’anno in corso, considerando quindi anche i piccoli interventi e le opere manutentive, pare confermare il dato relativo al 2013 (oltre 6.000).

Articolo pubblicato in: Senza categoria
Tag articolo:  
 

I commenti sono chiusi.